giovedì 3 dicembre 2009

Assegnazione dei punteggi

"Il recente Campionato Italiano a Squadre svoltosi a Milano, per decisione del Consiglio Federale della F.I.G.S., ha assegnato punti dimezzati per il ranking nazionale.
Confesso che la notizia comunicatami da Stefano mi aveva sorpreso anche perchè non comprendo la ratio per cui un torneo giocato con questa formula debba assegnare solo la metà dei punti ai partecipanti.
Inoltre ricordo che qualche tempo fa si era pensato di premiare con punteggi più elevati la partecipazione ad un campionato italiano proprio per incentivare la presenza a queste manifestazioni che presumibilmente avrebbero dovuto assumere maggiore rilievo nel calendario nazionale.
Io sono assolutamente assertore del fatto che il Consiglio Federale debba prendere delle decisioni, altrimenti cosa ce lo abbiamo a fare?, però è altrettanto vero che tutte queste decisioni è importante che vengano portate a conoscenza di tutti i soci e possibilmente prima del verificarsi degli eventi!
Chiedo poi a Stefano Torzoni, se ha piacere, di scrivere due righe, magari via mail, per riassumere il sistema di assegnazione dei punteggi attualmente esistente in modo da dedicargli un post apposito.
Voi cosa ne pensate?"


Nico

24 commenti:

Nicotorres ha detto...

"poi all'improvviso qualcuno scrive che 2 tornei on line valgono quanto un campionato a squadre e allora ....."

quel qualcuno sono io e leggendo l'affermazione di Stefano mi rendo conto di non averci capito nulla nemmeno io del nuovo sistema di assegnazione dei punti.
Vittoria in campionato italiano a squadre: 50 punti
Vittoria in due duplicati on line: 50 punti
C'è qualcosa di sbagliato?
Fermo restando che i punteggi dei tornei on line valgono solo 12 mesi e non 24 e che valgono solo i migliori 4 risultati per il duplicato on line ed i migliori 4 per i problemi su modulo, cosa c'è di sbagliato nel dire che chi gioca e vince due duplicati on line guadagna gli stessi punti di chi gioca e vince un campionato italiano a squadre live?

Grazie a Stefano per la risposta

Rusinè ha detto...

bell'argomento :-) spero di vedere molti commenti in merito ma, soprattutto, di arrivare a una decisione "globalmente soddisfacente", veloce e definitiva affinchè si possa sciogliere qualsiasi dubbio e permetterci di poter andare avanti senza intoppi da adesso in poi.
grazie
r

andjj ha detto...

quindi la questione è che il duplicato online vale troppo o che il campionato vale poco?

la seconda la approvo, la prima no

Rusinè ha detto...

e comunque, per quanto possa valere il mio parere: se possibile, vedrei una classifica legata alle iniziative online e una alle iniziative dal vivo. rating dal vivo, ranking online. mischiarle entrambe mi sembra assurdo proprio perchè durante i tornei non possiamo utilizzare anagrammatori o dizionari mentre stefano, in quanto moderatore del progetto, ha autorizzato, ad esempio, tutti coloro che partecipano al problema su modulo ad utilizzare qualsiasi "supporto" pur di dare delle soluzioni e, naturalmente, non si può sapere se si utilizzano anagrammatori durante il duplicato ma nessuno te lo vieta, no? (a parte il tuo senso dell'onestà...)

Nicotorres ha detto...

Rispondo ad andjj che in bacheca ha scritto che se ne era già parlato in un post.
Il post, del quale ho ripubblicato il link, si chiama "I have a dream" ed era stato scritto da Stefano Torzoni. A seguito di quello non è pervenuta alcuna comunicazione ufficiale da parte della F.I.G.S. tanto da creare il famoso "papocchio" con i punteggi doppi assegnati e poi non più all'ultimo campionato nazionale individuale.
Nel post potrai leggere che ai campionati a squadre non si assegnano punti (nel momento in cui è stato scritto il post si giocavano con una formula diversa da quella odierna) che ai campionati italiani si assegnano punti doppi al master un punto e mezzo. Beh nulla di tutto ciò finora è stato fatto, quindi non è molto chiara la situazione tanto da richiedere una riunione del consiglio prima dell'ultimo campionato italiano a squadre perchè non si sapeva quanti punti si sarebbero dovuti assegnare ai partecipanti.
Il problema non è solo che a mio avviso il campionato italiano a squadre, per come è stato disputato a milano, ha avuto una sottovalutazione nel ranking nazionale ma è anche un discorso di condivisione con i soci delle decisioni prese dal consiglio.
Quando ho disegnato la struttura del sito web della F.I.G.S. avevo inserito la pagina relativa alla federazione dove pensavo di inserirci tutti i verbali del consiglio a disposizione dei soci che volessero leggerli, o ancora il numero/elenco dei soci iscritti ed altre notizie inerenti propriamente l'attività del consiglio.

Nicotorres ha detto...

Se non si è ancora capito a me il progetto di Stefano piace molto, e sono stato il suo primo sponsor, però vorrei vederlo in opera completamente e non solo parzialmente.

Rusinè ha detto...

Facessi solo la segretaria delle riunioni potrei benissimo stilare delle minute alla fine e farle caricare da Fausto. Ma, dato che, in realtà, non è così (e non me ne lamento più di tanto) e il contributo lavorativo A COSTO ZERO a livello monetario ma costosissimo in maniera oltraggiosa a livello emotivo, familiare e salutare, va molto oltre quanto ci si aspettasse, io chiedo a chiunque ne avesse voglia di partecipare a qualsiasi riunione online del consiglio e poi stilarne le minute. Sicuramente ne trarrebbero dei benefici vantaggi da "inside trader". Dunque, ne sarei davvero felice e non mi sentirei defraudata di nessun compito, believe me, anzi... se vuoi venire tu alla prossima riunione, sei il benvenuto :-)

Per quanto riguarda la lista dei soci o quant'altro propongo una sezione tipo questa: http://www.fid.it/notizie/index.htm che è stata denominata ARCHIVIO (che mi sembra più appropriato di FEDERAZIONE) e mi sembra molto più ordinata. Là, sicuramente si potrebbero mettere delle cose (a tempo debito e con tutta la calma del mondo) ma non sarei d'accordo sulla lista con i nomi di tutti i soci perchè non la reputo una cosa corretta a livello di privacy e non mi sembra di averla vista su nessuno dei siti di altre organizzazioni simili alla nostra. Se vuoi sapere quanti soci ci sono, non hai che da chiedermelo... ;-).

Rusinè ha detto...

p.s. Just to be fair and right:

e comunque, durante il tuo mandato questa cosa non è mai stata fatta nonostante il fatto che si siano fatte decine di riunioni (molte di più di quelle del consiglio attuale) con relative minute inviate per email ai consiglieri e mai postate sul sito...

certo che a tutto si può porre rimedio ;-))

Rusinè ha detto...

e giusto per chiudere il bellezza: seppur non se ne facciano delle minute da pubblicare sul sito della federazione, tutte (o quasi) le decisioni della federazione vengono condivise con i soci e pubblicate su questo blog. Magari, sarebbe opportuno, si, trovare una posizione più adeguata alle stesse e su questo sono d'accordo perchè in questo blog non c'è un posto adatto proprio in quanto è un blog e non un archivio e non c'è l'istituzionalità che ad esse si deve.

Anonimo ha detto...

Allora, prima ancora di discutere sulla questione dell'assegnazione dei punteggi (argomento molto scivoloso, dato che non ho le idee affatto chiare) desidero esprimere un pare su un concetto che ritengo imprescindibile: la Federazione non deve e non puo' arrogarsi il diritto di prendere decisioni importanti, senza prima aver avuto l'assenso dei soci. Non è la prima volta che esprimo un parere a questo riguardo, ma ho l'impressione che ora come mai, sia necessario regolamentare la questione. A mio parere, dovrebbe vigere un clima un po' più "democratico", trasparente, non di pseudo oligarchia dove pochi prendono decisioni per tutti e non le comunicano nemmeno, se non a cose fatte. Oltretutto, questo crea una distanza con i soci, mentre il coinvolgere tutti nelle decisioni potrebbe essere utile dal punto di vista della partecipazione. Nel nostro piccolo, questa cosa la si vede anche nell'ambito del club. Piu' le persone si sentono coinvolte e piu' partecipano, si fanno carico dei problemi e soprattutto delle soluzioni. Quindi, la proposta che faccio è la seguente: per ogni decisione importante che coinvolga il socio (sistema dei punteggi compreso)referendum sul blog, con discussioni e votazioni. Banale ? Forse, ma e' l'unico che abbia mai funzionato in tutte le società evolute. La votazione.
Poi, per quanto riguarda il punteggio legato ai duplicati online, aspetto di avere maggiori chiarimenti da Stefano. Tuttavia sono fortemente contraria ad assegnare a qualsiasi partita disputata online, un punteggio che sia valida per il ranking. Per ovvi, ovvissimi motivi che potrebbero scoraggiare moltissimo chi interpreta il gioco in modo trasparente, senza l'utilizzo di ausili. Perdere mi sta bene, ma perdere contro un anagrammatore che magari si ritrova pure in testa alle classifiche, e che magari non si fa quasi mai vedere ai tornei disputati di persona, mi fa ribollire il sangue. Divento una ribollita insomma :-))) Sto parlando per ipotesi, intendiamoci bene. Non mi riferisco a nessuno in particolare, mi riferisco ad una eventualità che potrebbe tranquillamente verificarsi.
Si potrebbe prevedere, come ha suggerito Rosa, una classifica a parte e anche dei premi, perche' no. Ma che non vadano ad intaccare il rankin nazionale.
Mi scuso sin d'ora se ho involontariamente urtato qualcuno, che magari lavora alacremente al progetto della Federazione, alacremente e con passione. A queste persone, tutta la mia stima.
Grazie dell'attenzione

Daniela

Rusinè ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Rusinè ha detto...

Ho litigato e continuo a litigare perchè desidero che i soci siano resi partecipi delle iniziative e delle decisioni del consiglio. Onestamente penso che ci siano state più occasioni dove le decisioni sono state originate da discussioni sul blog che il contrario. Se poi, si parla di punti e/o altro, mi spiace ma io ne resto praticamente sempre fuori perchè non mi interessano e perchè non ho le conoscenze di base per argomentarle. Detto questo, se Daniela potesse darci qualche esempio di occasioni (al di fuori di questo casino dei punti e del ranking/rating) dove la federazione ha deciso senza tastare il polso dei soci, sarebbe utile, credo per tutti, saperlo onde evitare problemi in futuro.

rumcasusu ha detto...

Allora.. tante discussioni che si sono sovrapposte, e dire la propria su tutto è un pò arduo.

Questione punteggi: io sono favorevole all'assegnazione dei punteggi per le attività online, l'ho sempre deto, e continuerò a farlo. Perchè? Perchè è l'unico modo che hanno molte persone per confrontarsi con altri giocatori e prendere parte alle attività della federazione. Per questo motivo la classifica del ranking è, e deve rimanere, unica: ovviamente se fai solo attività online non puoi aspirare a scalzare dalla cima chi partecipa a tutti i tornei dal vivo, però puoi confrontarti con altre persone e "passare avanti" a chi si limita a poche presenze sporadiche ai tornei dal vivo. Magari questo può stimolare l'agonismo di qualcuno e portarlo a qualche torneo dal vivo.. Si può parlare del fatto che i punteggi dimezzati siano o no giusti per un duplicato giocato in coppia.. anche se a me sinceramente non importa più di tanto (non ho neanche idea di come son messo in classifica, e dormo lo stesso benissimo la notte). Gradirei un pronunciamento ufficiale della federazione, in modo da chiudere la questione.

Questione verbali: tante cose sarebbero belle, ma poi alla fine qualcuno se ne deve occupare. Rosa mi sembra francamente più che assorbita dalla federazione, caricarla anche di questa incombenza è da denuncia. In futuro, se ci fosse qualche volontario, si può organizzare la sezione del sito come si deve.

Questione oligarchia: questa è quella che mi sta più a cuore. Più e più volte ho detto la mia riguardo all'autoreferenzalità della Federazione. Un coinvolgimento più ampio degli iscritti, sia a livello di proposte, sia a livello di impegno personale, potrebbe aiutare ad uscire dalla situazione, creando i presupposti per attrarre gente nuova. Quanti nuovi iscritti abbiamo avuto quest'anno? Cosa facciamo per invogliare la gente a giocare a Scrabble? I referendum, come li chiama dani, potrebbero aiutare a capire cosa vogliono i soci, che direzione vogliono imprimere alla federazione: poi ai rappresentanti in consiglio il compito di attuare le proposte migliori. Referendum propositivi insomma!

PS: a supporto di tutto ciò ci vedo decisamente un bel forum (tutte le discussioni rimangono e sono ordinate, e le votazioni sono facilmente organizzabili).

Anonimo ha detto...

Per Rosa: diciamo che prima non ci facevo molto caso, dunque non so dirti con esattezza quante decisioni siano state prese dalla Federazione senza prima consultarsi. Questo siete in grado di stabilirmo meglio voi di me. L'unica cosa che posso dire con sicurezza è che non mi sembra di aver mai visto un blog che citasse "Voi cosa fareste ? Cosa preferireste?" E poi, naturalmente mettere in pratica la decisione della maggioranza.
Del resto, questo non è un atto di accusa, nè tantomeno una presa di posizione personale nei confronti di chicchesia. E, probabilmente, se Nico non avesse "opportunamente" puntato il ditino, non ci avrei fatto caso nemmeno ora.
Ribadisco solo che decisioni legate ai punteggi e al loro calcolo, dovrebbero essere spiegate con estrema chiarezza e poi discusse ed approvate da tutti.
Daniela

Rusinè ha detto...

D'accordissimo con la questione dei punti. Per tutto il resto, forse, bisognerebbe davvero cercare di capire per che cosa c'è bisogno del referendum/consulta dei soci (che ho sempre sostenuto) e per quali cose no. Mi resta, però, un commento da fare (che sarà anche dietrologia ma è un dato di fatto): qua si muovono (quel poco o tanto che facciano) sempre le solite persone e molte (moltissime) altre persone sono brave a parlare, a dare consigli, a sfruculiare, a stimolare, a sostenere con la critica (secondo loro propositiva) e ci tengono tanto, e si preoccupano tanto, e gli spiace tanto, e vorrebbero tanto fare tanto... PERO'.... Ecco, è quel però che mi fa giusto un pò alzare la pressione. Se tutte quelle persone di cui sopra si mettessero assieme e "facessero", una volta tanto, non sarebbe male, no? Ma fare non vorrebbe dire lavorare. Fare, vorrebbe dire anche: partecipare più attivamente E IN MANIERA POSITIVA E PROPOSITIVA alle discussioni e non soltanto leggere e scuotere la testa. Dobbiamo interpellare di più i soci? Beh, scusate un attimo, ma se i soci non rispondono a nessun stimolo "politico-aggregativo" (e ultimamente, permettetemi, ce ne sono stati più di uno e sempre le solite persone hanno risposto) e preferiscono solo giocare e partecipare alle iniziative online (e lo abbiamo visto che l'affluenza è molto alta), che cosa si deve fare? Li andiamo a prendere per la collottola o li lasciamo liberi di decidere quando salire sulla giostra?
La vogliamo dire tutta?
Qualcuno ha tacciato il consiglio della Federazione di essere una "casta" e io lo so non perchè l'ho sentito dire ma perchè mi è stato detto in faccia. La mia risposta è stata: NON E' VERO E NON LO SARA' MAI. Lo può sembrare, magari, ma sai perchè? Perchè siamo tutti bravi a parlare da fuori, ma nessuno vuole bussare alla porta ed entrare per vedere come è fatta dentro questa casetta di marzapane. Dicevo ad Andrea Gianni, domenica pomeriggio, che nessuno ha considerato, in ultimo, una cosa: noi abbiamo creato un ente, una cosa che vive davvero, una organizzazione legale registrata presso la camera di commercio che necessita di continue attenzioni. Un organismo che necessita di cura e presenza, come un'azienda. Ma il fatto è che questa azienda, che dovrebbe avere i suoi impiegati a tempo pieno, per poter crescere e progredire costantemente va avanti con gli sporadici contributi e l'aiuto E NON IL LAVORO FISSO, COSTANTEMENTE PROFICUO E REMUNERATO di persone che hanno già un lavoro ed altri impegni altrettanto onerosi. In breve, la porta è aperta e il posto c'è per tutti, davvero. Basta solo volerci entrare e voler FARE. Fatevi venire le idee, contribuite con le vostre conoscenze, agite per un fine comune PROFICUO, aprite un club, proponetevi per il prossimo consiglio se questo attuale non vi va bene, fate un programma politico (come qualcuno un giorno chiese...), inventate un nuovo modo di fare la classifica, aggiustate il regolamento, proponetevi come bloggher... MA FATE, PER FAVORE, FATE perchè, come dice sempre mio padre:

"Chiacchiere e tabacchere 'e lignamme 'o Banco 'e Napule nun 'e 'impegna".

Grazie
Rosa

p.s. nessuna delle suddette considerazioni è riferita a persone in particolare ma è la mera descrizione della situazione attuale.

Anonimo ha detto...

Per me è assurdo che si debba sapere (ma potrei anche sbagliarmi, forse era stato già deciso prima...) dopo la conclusione di un torneo che i punti assegnati allo stesso sono dimezzati rispetto a quanto previsto precedentemente.


pedrored

Rusinè ha detto...

Pietro, è stato deciso (a seguito di una votazione molto contrastata) dal consiglio, pochi giorni prima del torneo. IO avrei dovuto mandare una mail (o un'aggiunta al post del torneo)agli organizzatori del torneo. Ma si dà il caso che proprio nel momento in cui stavo per fare questa cosa mi sono resa conto che il torneo (a livello organizzativo) non era stato organizzato per niente e non aveva degli organizzatori ufficiali. Così mi sono presa carico di questa cosa e ho provveduto a tutto ciò di cui c'era bisogno (meno contare le letterine) per organizzare il torneo dall'inizio alla fine. Fatto sta che, probabilmente, il mio inconscio se l'è comunicato a sè stesso che il punti erano dimezzati considerandomi la silenziosa (ora non più) organizzatrice dell'evento.

A questo punto, mi viene in mente una cosa che ho visto sul sito della Dama. Ogni volta che si fa o si annuncia un torneo, si stila un documento ufficiale con determinati campi da compilare, se ne fa un pdf e lo si pubblica.

Quasi quasi, sarebbe una buona idea se si creasse questo documento con tutte le informazioni (uno o due post di torneo, in questo blog erano "quasi" soddisfacenti in quanto non citavano i punti allocati ai vincitori ma avevano tutte le altre informazioni).

Si, mi sa che faremo proprio così... Anzi, mò lo faccio.

Anonimo ha detto...

il mio commento precedente non voleva assolutamente essere una critica all'organizzazione, gradivo solo puntualizzare che sarebbe auspicabile per il futuro conoscere il valore del torneo prima

(visti i risultati già avevo pensato ad una manovra sudista contro i "lumbard"...)

pedrored

ps: potresti please inviarmi via sms il numero della maestra? il mio numero è 3407782118

Rusinè ha detto...

non l'ho visto come una critica, pietro, credimi... :-) è che quando uno scrive, non si vedono gli occhi e non si sente il tono e sembra tutto molto più "freddo" e "aggressivo" ma, da parte mia (a meno che non l'annunci subito all'inizio del mio post) non ci sono, anzi...

La cosa di TUTTE LE INFORMAZIONI NECESSARIE prima del torneo mi sembra assolutamente auspicabile e adottabile, comunque. Così evitiamo casini da adesso in poi.

per maestra intendi Margherita Singuaroli?

Rusinè ha detto...

COSA NE PENSATE?

:-)))

Questo è il frutto del mio lavoro. Un documento obbligatorio che dovrebbe contenere tutte le seguenti informazioni e che dovrebbe pervenire OBBLIGATORIAMENTE alla segreteria della federazione almeno un mese prima della data del torneo. Sicuramente mi sono persa qualcosa, perciò, fatemi sapere cosa sarebbe utile.
grazie
rosa

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Nome Torneo:

Data: Sabato xx e Domenica xx

Orario:
Sabato dalle alle
Domenica dalle alle
Città:
Quota di partecipazione al torneo (singolo partecipante): €
N.B: Coloro che non sono iscritti alla Federazione o a un Club affiliato alla Federazione dovranno pagare una quota aggiuntiva di € 5,00 che sarà valida per un anno.

Formula:

Commenti alla formula:

Punteggi:
Primo Classificato punti
Secondo Classificato punti
Terzo Classificato punti
Quarto Classificato punti
Quinto Classificato punti
.........................
Commenti ai punteggi:

Premi in palio (non solo la lista dei premi ma anche il posizionamento degli stessi all'interno della classifica del torneo):

Cena di Sabato: (Nome del ristorante – Menu - Quota di partecipazione)

Pranzo di Domenica: (Nome del ristorante – Menu - Quota di partecipazione)

Come raggiungerci: (istruzioni per il viaggio con treno, aereo e auto)

Pernottamento: (alberghi convenzionati e relativi costi concordati oppure solo lista di alberghi più vicini alla sede del torneo).

Firma, indirizzo email e telefono dell’organizzatore.

Anonimo ha detto...

Punteggi (mi sono perso..., la classifica attuale non è basata su quanto è in I have a dream, torneo con 30 squadre l'ultima riceve mezzo punto a testa?) Enclitiche (sarebbe opportuno un elenco ufficiale) Sfida Napoli e Modulo novembre (si potrebbero aggiornare)
Disponibilità a fare e non a dire:
AAA giovane(?) pensionato, scarse capacità manageriali, molto tempo libero occuperebbene parte collaboratore amministrativo esecutivo (a gratisse)
abiciro

Lalina ha detto...

Ciro!!!! Sei assunto :-) prepara il libretto di lavoro e il codice fiscale che ti mando il contratto!!! Mitico, grande, incredibile Ciro Annunziata! Abbiamo grandi progetti per te!!

indurain ha detto...

Non ho ancora avuto il tempo di dire la mia sulla questione dei punteggi e lo faccio ora.

Il passaggio dal 'rating' al 'ranking', avvenuto se non erro all'inizio di quest'anno, aveva il dichiarato obiettivo di premiare la costanza nel partecipare ai tornei, piuttosto che il valore 'storico' (partite vinte e perse) dei giocatori. In questo modo ovviamente un giocatore anche bravo che per motivi suoi non partecipa a nessun torneo per 2 anni esce completamente dal ranking ed un giocatore anche meno bravo che partecipa assiduamente viene premiato e scala posizioni.
E' tutto giusto, salvo che si sta perdendo di vista l'obiettivo: invogliare la gente a partecipare ai tornei dal vivo ed aumentare il numero di presenze. Ebbene quest'obiettivo non mi pare sia stato raggiunto. Non ho visto significative differenze tra i tornei 2008 e 2009, anzi forse nel 2008 le presenze erano maggiori. A parte qualche graditissimo ritorno alle gare di vecchi giocatori (Rossi, Ricciardi, Mirabile, Lorenzi...) mi pare proprio che l'auspicata 'massa critica' di giocatori non ci sia stata e gli esordienti si contano sulle dita di una mano.
E' alla luce di ciò che secondo me il Consiglio Federale dovrebbe rivedere le proprie posizioni e decidere se il 'ranking' sia ancora equo oppure no. Forse bisognerebbe semplicemente dargli meno importanza.
Lo scrissi già nel vecchio post di Stefano che secondo me il meccanismo del ranking e l'afflusso ai tornei dal vivo sono due eventi incorrelati...

Per quanto riguarda le partite 'on-line' sono d'accordo nell'assegnare punti, ma io ne assegnerei molti di meno (10 punti per il vincitore di un duplicato on-line mi sembrano anche troppi).

Per il Master, invece, a mio parere non andrebbero assegnati punti, per il semplice fatto che non si tratta di un torneo 'Open', ma di un torneo ad inviti in cui non può partecipare chi vuole.

Ciao a tutti.
Elvio

Anonimo ha detto...

A parte le classifiche serie o seriose, ranking, rating, separate per tornei dal vivo o dal morto (? online!) suggerirei di affiancare loro la "culing", i punti verrebbero assegnati in base a sorteggio, così chi come Rino partecipa a un solo torneo in dieci anni se a sorte avesse che so 10/20 punti sarebbe invogliato a ripartecipare
Ciro