venerdì 20 marzo 2009

I have a dream by Stefano Torzoni

PROGETTO SCRABBLE "I HAVE A DREAM"
by Stefano Torzoni

Il progetto prevede il SUPERAMENTO DEL RATING - (non temete lo aggiornerò comunque......) sistema pur valido ed equo ma che non incentiva la presenza ai tornei oltre a presentare delle evidenti distorsioni - REALIZZANDO UN NUOVO SISTEMA DI ATTIVITA’ APPARENTEMENTE DIFFERENTE CHE CONSENTANO L’ACCESSO AL GIOCO SCRABBLE DA STRADE DIVERSE (ISC, BLOG, e-MAIL, TORNEI DAL VIVO) CONVOGLIANDO OGNI ATTIVITA’ SCRABBLISTICA IN UN UNICO STRUMENTO DI SINTESI COSTITUITO DALLA NUOVA CLASSIFICA.
COSI’ CHIUNQUE SI IMBATTA NELLO SCRABBLE E PARTECIPI AD UNA DELLE ATTIVITA’ DELLA FEDERAZIONE VERRA’ INSERITO NELLA CLASSIFICA. PRESTO CAPIRA’ CHE L’UNICO MODO DI GUADAGNARE PUNTI IN CLASSIFICA E’QUELLO DI GIOCARE IL PIU’ POSSIBILE. NELLE DIVERSE MODALITA’ PREVISTE. DA LI’ A CAPIRE CHE IL SISTEMA MIGLIORE PER FAR PUNTI E’ QUELLO DI VENIRE AI TORNEI DAL VIVO……

LA PRIMA NOVITA’ E CHE CHIUNQUE VENGA/PARTECIPI AD UN EVENTO PRENDE ALMENO 1 PUNTO. QUINDI AI TORNEI DAL VIVO PER ESEMPIO DAL 30° POSTO IN POI TUTTI SI VEDRANNO ATTRIBUIRE 1 PT.

VEDIAMO UN PO’ IN DETTAGLIO DI QUALI ATTIVITA’ PARLIAMO E DI COME QUESTE CONCORRONO A FORMARE QUESTO NUOVO SISTEMA

TORNEI NAZIONALI (ULTIMO WEEKEND MESE) 100,80,60,50,45....razionalizzazione dei tornei, per creare lo spazio per i tornei locali..... Tra tutti i tornei svolti da un giocatore negli ultimi 24 mesi vengono considerati i migliori 11. per esempio nel 2007/8 si sono svolti 16 tornei è immaginabile che in futuro potrebbero essere 18/20. 11 è un numero significativo ma che allo stesso tempo consente qualche passo/scarto.

4+2 TORNEI LOCALI PER GIOCATORE
(A META’ MESE CIRCA) 25,20,16,13,11.... (dal 15° posto in poi 1 pt. per ogni giocatore) CIASCUN CIRCOLO INDICHERA’ FINO a 6 DATE X TORNEI LOCALI la pubblicità è sul blog almeno 15 gg prima (REQUISITO MINIMO ALMENO 7 GIOCATORI) CON FORMULE DIVERSE ( DUPLICATO, MODULO, ITA-SVI 3-4 TURNI) un giocatore potrà giocarne quanti ne vuole per la classifica varranno i migliori 4/ultimi 12mesi (immaginate Rino che giocherebbe a Napoli e a Roma…) 4+2 SIGNIFICA i migliori 4 tornei nel tuo circolo + i migliori 2 in altri circoli (per i non iscritti a circoli max 4) misura che complessivamente porterà alla formazione di nuovi circoli.... e invoglierà chi gioca solo in ambito locale a provare a giocare altri tornei locali e nazionali

TORNEI ISC TUTTI QUELLI CHE VERRANNO ORGANIZZATI PATROCINATI DALLA FEDERAZIONE (100,80,60,50…..) che porterà dentro il sistema anche chi gioca solo in rete
GIA’ SI SONO VISTE VARIE FORMULE TORNEI STRUTTURATI COME I 2 (FATTI DA GIANNI E MARCUCCIO) O IL CAMPIONATO FATTO ANCORA DA GIANNI.

PROVE SU MODULO (pubblicate sul blog con risposta per e-mail) sul Blog con cadenza BIMESTRALE (tipo 6 all’anno preparate a rotazione dalla federazione) L’anno scorso una volta l’ha preparata Andrea Gianni consisteva in un modulo con una situazione già avviata dove data una certa estrazione si dovevano trovare le 15 migliori giocate. nei giorni precedenti si spiega la cosa sul blog. Vengono stabilite data di pubblicazione e scadenza della prova, a parità di soluzione vale la data di invio. La soluzione va inviata all’autore della prova che alla fine redige la classifica e dirime le controversie. PUNTEGGIO (25,20,16,13,11….) VALGONO LE MIGLIORI 4/ degli ULTIMI 12 MESI

DUPLICATI ISC (UNO AL MESE, SI FISSA UNA DATA, SE NE FA PUBBLICITA’ MARTELLANTE SUL SITO: tipo venerdì alle 21.30 si terrà su isc un duplicato valido per la nuova classifica dello scrabble…. (valgono le migliori 4/ultimi 12 mesi) punti: 25,20,16,13,11…..

DUPLICATI VIVO (tipo Genova o milano, no fsm che è parte del torneo) tutti quelli che saranno organizzati (25,20,16……)

TORNEI SPECIALI NAZIONALI
I CAMPIONATI A SQUADRE NON ASSEGNANO PUNTI
I CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI SONO IL VERTICE DELL’ATTIVITA’ DEL MOVIMENTO E PERTANTO AL FINE DI INCREMENTARNE LA PARTECIPAZIONE VALGONO DOPPIO 200,160,120,100,90….
IL MASTER (per me non solo è un torneo come gli altri, ma gli attribuirei un punteggio superiore agli altri 150,120,90,75 ….cioè a metà strada tra normale e quello del campionato italiano. Lo sposterei a gennaio, e vi abbinerei un torneo parallelo normale per gli altri, che attribuirebbe un punteggio normale.
Vantaggi: in questo modo non ci sarebbero problemi per essere 8 a giocare il master (tipo defezioni dell’ultima ora, giocherebbero i migliori 8 presenti) la data è migliore in quanto sono passate le feste natalizie. In più ci sarebbe una chance di vincere un torneo importante anche per qualcuno dei non soliti noti.

NUOVO SISTEMA DI CLASSIFICA TIPO RANKING

11 MIGLIORI NAZIONALI (ultimi 24 mesi) 100,80, (eccez. camp. ita e master) max 1400 pt ogni 2 anni
+ tutti i TORNEI ISC (ultimi 12 mesi) 100,80, max 2/300 pt ogni anno
+ 4+2 migliori LOCALI (ultimi 12 mesi) 25,20…… max 150 pt ogni anno
+ i 4 migliori DUPLICATI ISC (ultimi 12 mesi) 25,20…… max 100 pt ogni anno
+ i 4 migliori PROBLEMI SU MODULO “ “ 25,20…… max 100 pt ogni anno
+ tutti i DUPLICATI VIVO (ultimi 12 mesi) 25,20….. max 50/75 pt anno

Il nuovo sistema è coerente. Partecipando a qualunque livello e modalità si possono ottenere punti in classifica. Più giochi e più punti metti da parte. Inoltre tutte questa attività darebbero l’idea di un movimento molto più vivace e dinamico di quello che è adesso. Il blog è il punto di riferimento di tutta l’attività e rende note tutte le attività del movimento e tutti gli appuntamenti.

IL VEICOLO DI INGRESSO E’ COSTITUITO DAI CIRCOLI LOCALI e dall’ATTIVITA’ ISC LI’ SI PROMUOVE LA FORMAZIONE SI APPRENDONO LE REGOLE E SI FORMA L’ABILITA’ POI SI PASSA AI TORNEI NAZIONALI IL VERTICE DEL SISTEMA E’ COSTITUITO DAL CAMPIONATO ITALIANO IL CUI PUNTEGGIO VALE DOPPIO (200,160,120……) il MASTER E’ IL TORNEO CHE RICONOSCE E PREMIA I MIGLIORI (150,120,…) (se qualcuno pensa che siano troppi non ha altro da fare che venire a prenderseli……) Lo scopo è di portare persone dalla rete al club e dal club ai tornei nazionali. Farle entrare in classifica e renderle partecipi del movimento. La nuova classifica è il cardine di questo nuovo sistema tutta l’attività dello scrabble nelle sue diverse forme si tradurrà in un fiume di punti e questo fiume di punti incentiverà anche i più pigri a giocare di più, a creare nuovi circoli là dove non ce ne sono, e questo vorrà dire nuovi giocatori. e soprattutto porterà un incremento del gioco. E' impensabile che qualcuno faccia tutto. Ognuno si ritaglierà gli spazi che più si confanno alle proprie caratteristiche/problemi. Chi ha problemi di soldi/tempo giocherà più da casa gli altri forse giocheranno più dal vivo. Ma credo che con questo nuovo sistema finiremo tutti per giocare un po’ di più. Questo per 2 fondamentali motivi:

1. l’aumento degli appuntamenti/opportunità di gioco.
2. vedere accanto al proprio nome la posizione in classifica ed il punteggio. è sempre stato per me una molla irresistibile, a giocare di più.

questo non vuol dire che alla fine sarà in testa alla classifica chi gioca di più. Quello sarà sempre il più bravo. Gli scarti sono appositamente inseriti per evitare ciò. Comunque a parità di livello se uno gioca di più figurerà meglio in graduatoria.

Per un attimo pensiamo non a quello che ci tornerebbe più comodo e ci avvantaggerebbe di più
(lo so che non vi piace isc perché là c’è gente che “gioca in maniera discutibile” , ma per favore non fatemi diventare il paladino di isc, proprio a me che non vi gioco neppure) ma come sarebbe bello se quanto vi propongo ci fosse già e funzionasse a pieno regime. Ci sarebbero tante possibilità/opportunità in + di giocare sia per chi vuole giocare da casa o vuole i tornei dal vivo. L’attività in rete se guardate i punti ottenibili è marginale. Un mister X qualunque potrebbe mettere insieme si e no 3/400 punti al massimo dell’impegno. non entrerebbe nemmeno nei primi 10/15 della classifica. pensate che dovremmo preoccuparci. io dico di no.

Ho sentito dire che tutti questi tornei dal vivo sono troppi (e costano troppo). E’ chiaro che è vero, costa tanto andare a fare i tornei. Ma non è che dimezzando i tornei risolviamo il problema. creiamo invece le condizioni affinché i tornei costino meno. Adoperiamoci per il contenimento delle spese ospitiamo chi ne fa richiesta. Ma non pensiamo che meno si fa meglio è. Io penso il contrario. facciamo di più. PIU’ tornei significa che se una volta non posso verrò in un'altra data. SE non ho soldi o tempo, andrò a giocare al circolo o su isc, o ancora farò il duplicato in rete o il problema sul blog. Queste ultime sono attività che non costano niente o che portano via poco tempo. e che adesso non ci sono. diamogli una dignità di prova patrocinata dalla federazione. diamogli punti per la classifica. e vedrete che arriveranno anche i giocatori.
Gli scarti poi livelleranno tutto.
OFFRIAMO a tutti tante modalità di giocare, di avvicinarsi, di conoscerci. non abbiate paura di rimetterci qualcosa.

Voglio essere ottimista, questo sistema ha un limite, se dovesse avere successo e la crescita superasse le tre volte la dimensione attuale avremmo grossi problemi a gestire i tornei e a trovare gli spazi adeguati...... ma sono sicuro che i futuri dirigenti sarebbero ben lieti di affrontare questi problemi. A mio avviso se ISC il blog e i circoli locali sono il momento d’ingresso nel movimento (25,20,16….) l’attività ordinaria verso la quale convogliare più gente possibile è rappresentata dai tornei nazionali (100,80,60….) il momento più alto dell’attività dello scrabble è il campionato italiano. (200,160,120…..) (che potrebbe avere una formula diversa da quelle standard in modo da renderlo più special-one, più difficile da vincere) questo è il sistema come l’ho pensato. Guardatelo come l’ho visto io. Una cosa sola. Inutile dirvi che a me piacerebbe tanto.

stefano

32 commenti:

Nicotorres ha detto...

I miei personali complimenti a Stefano per lo splendido lavoro svolto.

Lalina ha detto...

Azz... :)

maurizio ha detto...

Non vorrei apparire polemico, ma mi sembra ormai cosa risaputa che su ISC sono in tanti ad utilizzare degli aiutini poco leciti. I tornei online sono senz'altro belli ed appassionanti, ma far confluire nella stessa graduatoria i tornei dal vivo (caratterizzati da un regolamento ed un'impostazione molto rigida) con quelli privi di qualsiasi controllo mi appare una cosa un po' rischiosa. Non credete?

Ferroviere ha detto...

Ottima iniziativa Stefano.

tartaruga ha detto...

STEFANO MI ODIERà MA IO NON CONDIVIDO AFFATTO LE SUE IDEE DI RINNOVAMENTO, IO CREDO CHE PER PORTARE PIù GENTE AI TORNEI SIA NECESSARIO UNO SNELLIMENTO ED UNA SEMPLIFICAZIONE DEL PROGRAMMA E NON UN INTASAMENTO. BISOGNA SECONDO ME BASARSI SULLA REALTà E NON SU UN "DREAM", SE SI VUOLE MANTENERE VIVO IL MOVIMENTO SCRABBLISTICO NAZIONALE.
ECCO LE MIE PROPOSTE:
TENUTO CONTO CHE IL MOVIMENTO CONTA CIRCA 120-150 GIOCATORI SUDDIVISI PER 5 REGIONI (LAZIO-TOSCANA-CAMPANIA-LOMBARDIA-LIGURIA), E CHE NORMALMENTE IL 10% DI ESSI PARTECIPA A QUASI TUTTI I TORNEI, UN ALTRO 10% A NESSUNO, E IL RESTANTE 80% A 2-3 TORNEI L'ANNO PER I MOTIVI CHE TUTTI SAPPIAMO (COSTI, DISTANZE, TEMPO, VOGLIA ETC...), IO PROPORREI CHE OGNUNA DI QUESTE 5 REGIONI AVESSE UN CLUB CHE ORGANIZZI 3-4 TORNEI L'ANNO A CARATTERE LOCALE-REGIONALE ED 1 TORNEO NAZIONALE.
CHE DEI 5 TORNEI NAZIONALI, UNO SIA IL CAMPIONATO ITALIANO E CHE SI DISPUTI OGNI ANNO IN UNA CITTà DIVERSA, ED UN ALTRO A SQUADRE. CHE I 3 TORNEI LOCALI SI DISPUTINO NELLO SPAZIO DI UNA SOLA GIORNATA E CHE ALMENO UNO DI ESSI SIA UN TORNEO A SQUADRE.
IO PUNTEREI MOLTO SU TORNEI A SQUADRE PROPRIO PERCHE' SECONDO ME E' L'UNICO MODO PER AVVICINARE AI TORNEI I GIOCATORI MENO FORTI CHE SONO LA MASSA , E METTEREI LA REGOLA CHE LA FORMAZIONE DELLE SQUADRE SIA COMPOSTA DA GIOCATORI DI DIVERSA FASCIA, PROPRIO PER DARE A TUTTI LA POSSIBILITA' DI GIOCARE X VINCERE. OLTRETUTTO I TORNEI A SQUADRE PRIVILEGIANO L'ASPETTO DELL'AGGREGAZIONE E DELLA CONVIVIALITA' CHE SPESSO SI TENDE A TRASCURARE A FAVORE DELL'ASPETTO AGONISTICO E COMPETITIVO.
RIGUARDO AI PUNTI DA ASSEGNARE, OPTEREI PER IL PUNTEGGIO DOPPIO PER IL CAMPIONATO ITALIANO, PUNTEGGIO CLASSICO X I TORNEI NAZIONALI, E PUNTEGGIO DIMEZZATO X I TORNEI LOCALI. INOLTRE ASSEGNEREI UN PUNTEGGIO TRAMITE UN COEFFICIENTE DA STABILIRE, ANCHE ALLE PARTITE DISPUTATE NEI TORNEI A SQUADRE.

PER QUANTO RIGUARDA ISC, SONO D'ACCORDO CON MAURIZIO, LO LASCEREI FUORI DAI CONTEGGI PERCHE' NON ATTENDIBILE.

SONO SOLO IDEE, COME TANTE ALTRE...

CIAO A TUTTI.

TARTARUGA.

Ale90 ha detto...

Non vorrei apparire polemico, ma quanta gente gioca a Scrabble per avere una posizione importante in classifica?
Con il tuo sistema, Stefano, magari aumenterebbe il numero di nomi in classifica: ma non so se questo corrisponderebbe a un effettivo allargamento del movimento.

Personalmente vedo molto di buon occhio le iniziative come Ludica e Gamecon e il pressing :) sui giocatori di ISC per convincerli a recarsi a qualche torneo... ma ovviamente una cosa non esclude l'altra!

Ferroviere ha detto...

Ottima Stefano, ottima!!!!! Facilitare, allargare, coinvolgere.
Tartaruga le tue idee si possono sposare con quelle di Stefano.
Alessio non cercare nuovi adepti solo tra la gente fissata per il gioco, acchiappa ovunque, lo scrabble è gioco ma anche cultura, voglia di approfondire ma anche voglia di distrarsi ma anche... (sembro veltroni).
Scusate l'intromissione flash, so benissimo che è facile parlare e che c'è gente che si fa un mazzo così, per il momento non posso fare di +, non potevo esimermi però dal sostenere queste idee

rumcasusu ha detto...

interessante, molto interessante. per certi versi ha ragione stefano, per altri claudio..
da giocatore di livello medio basso dico che per coinvolgere piùgente nei tornei, oltre all'abbattimento dei costi, bisognerebbe prevedere una formula meno stressante (lavoro tutta la settimana, se la domenica mattina alle 9 devo essere già a giocare.. magari preferisco rimanermene a casa!). Le strade qui potrebbero essere o quella di segare via uno dei 7 turni, o quella di ridurre a 20 minuti il tempo max di gioco.
Per quanto riguarda ISC, la proposta di Stefano è più che ragionevole.. uno ci gioca, guadagna qualche punto, ma di certo non può sopravanzare chi si presenta ai tornei "dal vivo".
Per il discorso dei tornei locali.. comporterebbero un lavoro in più per i club, ma sicuramente ne determinerebbero la nascita di qualche altro (penso a roma ad esempio). I tornei a livello regionale sarebbero sicuramente più appetibili per chi voglia fare il salto dalla rete al "live", senza comportare i costi di trasferta che caratterizzano gli appuntamenti nazionali (molte persono non ci vengono soprattutto per motivi economici..).
Che dire.. parliamone, parliamone parliamone!

Anonimo ha detto...

Non scherziamo (e scusate l'enfasi e la scarsa diplomazia) ma far confluire i tornei online in quelli ufficiali è davvero un'idea non solo rischiosa, ma anzi deterrente per i giocatori "puri". Online si gioca senza controllo alcuno come dice giustamente Maurizio con tutte le conseguenze del caso. Inoltre, non mi sembra che questo serva a richiamare piu' gente ai tornei, anzi, eventualmente è vero il contrario.
Piuttosto, perche' non pensiamo di far valere i tornei inter-club tipo il Misc ? Ogni regione potrebbe organizzare il suo, durante l'anno.


Domitilla

Anonimo ha detto...

P.S. l'ultima proposta è evidentemente superflua, perche' rileggendo la proposta di Stefano, vedo che è già stata prevista.
sorry
Dom

Nicotorres ha detto...

Mi piacerebbe leggere i pareri di drago, rino, eddi, fausto, omar, erpantera, elvio, masche, meg, ermanno, luzzi, samsara, skjn, olga, demonchis, sutra, kjian, capponi, lisi, pedrored e comerci sull'argomento. Ne uscirebbe fuori sicuramente un'analisi più analitica della materia. Grazie in anticipo a chi vorrà rispondere a questo mio appello.

Lalina ha detto...

ferroviere ha parlato!!!! oddiooooo....

Lalina ha detto...

no, scusa: ti piacerebbe avere i pareri di rino, eddi, fausto, meg, etc, etc... e il mio di parere? che sò troppo scema per capire??? L'hai voluto tu: farò un'analisi accurata di ogni punto del dream di stefano e te la posto qua, così vediamo se il mio parere non conta... pokerista da tre chip che non sei altro! :-))

Nicotorres ha detto...

ahahah lo sapevo che non inserendo rosa nella wish list si sarebbe sentita punta nell'orgoglio :)

tartaruga ha detto...

RISPONDO A DANIELA, A ME NON SCONQUINFERA MOLTO L'IDEA DI UN CAMPIONATO LOCALE COME IL MISC, PERCHE' QUALCUNO IN UN ANNO GIOCA 70 PARTITE QUALCUN'ALTRO 30 E QUALCUN'ALTRO 10. SICURAMENTE PUò ANDAR BENE COME ATTIVITA' PERMANENTE DI UN CLUB PER DARE UN Pò DI SPIRITO COMPETITIVO ALLE PARTITE, TUTTAVIA CREDO CHE ORGANIZZARE DEI MINITORNEI GIORNALIERI CON 4 TURNI DI ITALO-SVIZZERO DA DISPUTARE IN UNA GIORNATA E FARE CHE NE SO..IL TORNEO DI PASQUA, IL TORNEO DI CARNEVALE E IL TORNEO DI VATTELAPESCA, RICHIAMI PIU' GENTE IN QUANTO L'IMPEGNO RISULTA MENO IMPEGNATIVO E AL TEMPO STESSO PIU' STIMOLANTE SOTTO L'ASPETTO DEL PURO DIVERTIMENTO.

CHE NE DITE?

tartaruga ha detto...

SONO STATO PLEONASTICO SCRIVENDO IMPEGNO MENO IMPEGNATIVO, MA COMUNQUE SI è CAPITO , NO? :))

Nicotorres ha detto...

è una vecchia proposta di Stefano che io condivido anche se i clubs dovrebbero evitare pasqua, natale etc perchè altrimenti se tutti i club li organizzassero negli stessi periodi non ci potrebbero essere "trasmigrazioni" da altri clubs.

indurain ha detto...

Dico la mia.
Secondo me grazie ad internet il movimento scrabblistico ha raggiunto una sorta di 'massimo relativo' come numero di partecipanti ed iscritti alla federazione.
Il nuovo sistema di RANKING lo trovo ottimo, può senz'altro aumentare l'affluenza di giocatori ai tornei, ma può solo invogliare a partecipare CHI E' GIA' DENTRO il nostro movimento e la nostra federazione.
Per allargare veramente la base di giocatori io non vedo altre strade che queste: PUBBLICITA' e DIVULGAZIONE del gioco.
In Francia i giochi di parole sono popolarissimi solo perchè da decenni esiste una trasmissione TV (seguitissima) in cui si gioca.
Ai tempi di 'Paroliamo' su Rai2, ci fu un boom nelle vendite delle scatole-gioco e nella fioritura di nuovi appassionati.
Io propongo al neo-presidente della federazione di cercare spazi sui media (TV e radio) prima locali e poi (magari) nazionali. Proporrei spazi autogestiti in cui si divulghi lo Scrabble, si facciano conoscere i più forti giocatori nazionali, si giochino partite dimostrative (immaginatevi un big-match Bellini-Monti in diretta TV...) ed insomma si cerchi di far conoscere in maniera accattivante il gioco al grande pubblico.
Perchè non registriamo in video una partita Bellini-Sirianni a Napoli, ne facciamo un estratto di 10 minuti e lo mettiamo su YouTube con tanto di commenti?
Parallelamente ci si potrebbe 'espandere' sugli altri blog nazionali frequentati da appassionati di giochi di parole (es. Aenigmatica.it, gruppi dedicati su Facebook, ecc...) proponendo problemi di Scrabble.
Insomma, bisogna portare dentro chi lo Scrabble ancora non lo conosce o lo confonde con lo Scarabeo, più che convincere i giocatori attuali a partecipare a più tornei.
Io ho contribuito portando mia mamma e mio cugino... :-) ma il grosso si può fare solo attraverso i media.

Finito :-)

Salutoni,
Elvio

Ale90 ha detto...

Elvio ha espresso quello che pensavo molto meglio di me ;)
Il problema è che ci vogliono soldi, tempo, impegno... insomma, è difficile. :)

Anonimo ha detto...

Rispondo a Tartaruga: come ti ho forse già accennato sabato, il mio unico timore è che tre o quattro torneini all'anno siano un po' difficili ed impegnativi da organizzare. Per quanto mini-tornei, sempre tornei sono e richiedo un impegno davvero grande..

Io penso, come Elvio, che al momento la nostra associazione abbia raggiunto l'apice delle sue potenzialità. Aumentare il numero dei tornei non servirà ad attirare piu' persone.

Dom

Lalina ha detto...

Se ho capito bene, si parte dal principio che a un giocatore interessi fare i punti e salire in alto in classifica. Dissento: io sono una giocatrice sfegatata (anche se poco puntuale) e sono immersa nello scrabble fino al collo (se non oltre) e dei punti me ne può fregare fino a un certo punto. Non sto a fare tutto il discorso della gioia di giocare e conoscere gente stupenda (e non)... ok?
TORNEI NAZIONALI: io non riuscirò mai a partecipare a 11 tornei nazionali in 2 anni. Forse è meglio metterne di meno, 8?
4+2 TORNEI LOCALI PER GIOCATORE: mi piace e sono d'accordo... Non dovrebbe essere così difficile organizzarli se ci si mette di buzzo buono e li si standardizza.
TORNEI ISC: nonostante io non sia una fanatica della posizione in classifica e della "raccolta punti" ammetto che mi "rugherebbe" giusto un pochino che qualcuno "scorretto" arrivi più in alto di me; e ce n'è una MAREA... Comunque, vediamo cosa succede. Fosse mai che ne imparo una nuova.
PROVE SU MODULO: no comment. mi sono iscritta a praticamente tutte le prove sul blog e non sono riuscita a presentare una risposta a nemmeno una di queste. Il tempo e la voglia, spesso mancano e, pure qua, perchè dovrebbe questo essere una penale da pagare per me o per chi, come me, non ce la riesce a fare? Lo so che le scadenze sono lunghe (hai scritto due mesi) e, allora, pure per questa, ripeto: vediamo cosa succede, io ci provo, fosse mai che riesco a mandare almeno una risposta.
DUPLICATI ISC: mi piacciono tanto. all'inizio giocavamo in tanti e ci divertivamo. Forse, in una situazione del genere, uno che bara non avrebbe il coraggio di mettere giù parole difficili che gli potrebbero far fare una figura barbina davanti agli altri... (o no? ;))
DUPLICATI VIVO: marò, ho ancora il mal di stomaco dagli Sforzeschi del 2007 ma ci posso provare...
TORNEI SPECIALI NAZIONALI: perchè quelli a squadre non possono valere punti? se sei riuscito a far valere i tornei ISC perchè non far valere anche i giocatori di una squadra che vince?
A me il Master sta sulle palle perchè è elitario e di casta. L'ho detto e lo continuo a dire. Ditemi quello che volete e fate pure le battute che volete... Il "we are the champions" dello scrabble non mi piace... Il fatto che gli dai pure più punti... mah... e poi non ho capito "e vi abbinerei un torneo parallelo normale per gli altri" e "In più ci sarebbe una chance di vincere un torneo importante anche per qualcuno dei non soliti noti". Come funzionerebbe? Prendi i primi 8 del torneo parallelo e gli fai fare il master? Se è così, beh, se proprio master deve essere, io vedevo qualcosa di diverso come "definizione dei giocatori master" che, in realtà, è quello che hai fatto l'anno scorso.

Detto questo:
Sistema coerente, non direi proprio ma coinvolgente, si, lo ammetto e per questo, nonostante i punti criticati, io lo voglio veder funzionare. Reitero il mio pensiero, però, sul "Più giochi e più punti metti da parte". Io avrei pensato, "più giochi e più ti diverti" e dunque, come tu dici "tutte queste attività darebbero l’idea di un movimento molto più vivace e dinamico di quello che è adesso" che è, alla fine della fiera, se non erro, quello che desideriamo.
Ok per il blog come punto di riferimento di tutta l’attività, ma Andrea è disposto a fare da "centro di raccolta"? Non è che si creerebbe un imbuto?
Infine, my dear Stefano, a me piacciono le sfide e visto che tanto ci si era "impantanati"... vediamo come funziona e se funziona meglio così. Fosse mai che ne escono delle idee e persone nuove e magari, anche delle belle, sorprese!

tak, tak
Rosa

p.s. PER ANDREA GIANNI: TIèèèèèèèèèèèèèèèèè :-)))

Lalina ha detto...

per Elvio e Alessio: il nostro ufficio stampa ha bisogno di aiuto... Che ce la date 'na mano? ;-)

Ferroviere ha detto...

Vedo una certa ritrosia dei giocatori più forti (o + presi dal gioco) nel favorire l'ingresso indiscriminato in classifica di nuovi o casuali frequentatori, perchè non pensare ad un circuito professionistico e uno open?
Potrebbe essere un modo per fare accostare i nuovi senza batostarli al primo turno di un torneo e senza compreomettere un'equilibrio di valutazione del ranking.
Potrebbe essere anche uno stimolo per i nbuovi che, già fideizzati da un sistema di punteggio, potrebbero tentare il salto di qualità con un maggiore impegno e investimento di tempo e risorse.

fau ha detto...

Uè belli! La mia opinione è una sintesi di quanto detto da Claudio, Elvio ed Alessio. Secondo me alla classifica prestano attenzione le stesse persone che fanno del loro meglio per partecipare a tutti i tornei. Io, Rino, Eddi ecc. non abbiamo bisogno di alcun tipo di incentivo. Vista la situazione generale mi sembra anche normale che gli appassionati facciano qualche calcolo in più prima di sobbarcarsi le spese di una trasferta. In attesa di tempi migliori io cercherei di snellire il programma, incrementare l'attività a livello locale e soprattutto darei la precedenza ad iniziative promozionali tipo Ludica che per quanto faticose sono comunque ricchissime di divertimento e soddisfazioni. Passo e chiudo!

tartaruga ha detto...

finalmente! al dibattitto sono arrivati gli interventi che auspicavo. FAUSTO E ROSA hanno sottolineato quello che era il mio messaggio, e cioè : facciamo qualcosa di nuovo per richiamare nuovi giocatori puntando sulla semplicità e sulla digeribilità dei tornei e delle varie iniziative che si possono prendere.
utilizzare anche i mezzi della rete se si vuole , come suggerisce elvio, ( anche se opterei per una banalissima partita tra parrella e veca, giusto x fare 2 nomi scarsi a caso..:)), per non spaventare i neofiti) . però ragazzi, non dimentichiamoci, l'aspetto ludico e sociale, sennò rimarrà sempre un movimento di nicchia.

ferro ha detto...

che bello essere trasparenti, e io che credevo di essere ingrassato :)))

Lalina ha detto...

non sei trasparente, ferro, e lo sai... :-) torna a casa lassie ;-) ci manchi...

Anonimo ha detto...

io vado controcorrente e approvo la formula di stefano.. + ce n'è meglio è..

proviamo a smuovere la situazione!

punti di attenzione:
CHI GIOCA DI + FA + PUNTI, questo implica che la classifica è falsata.

CHI FA PUNTI SU ISC POI VUOLE FARLI DA VIVO: non penso che chi non è venuto finora venga solo per i punti

proposte:
- DARE + PUNTI AI TORNEI LOCALI

------------------------------

x quanto riguarda gli altri commenti:
- non sono d'accordo sullo snellire il numero dei tornei perchè significherebbe averne meno vicino casa..

- non sono d'accordo sullo snellire i tornei, perchè significherebbe fare tanta strada x giocare poco, e a me piace giocare

- sono d'accordo con la pubblicità benvengano facebook e youtube come mezzo di propaganda

andjj

Anonimo ha detto...

ALTRE IDEE:
- procurarsi dei megaPREMI x il campionato italiano potrebbe far si che la gente venga..
altro che punti, mettete come premio una macchina e poi vediamo quanti vengono! :D (sto esagerando, ma è cosi)

- proporre tornei separati professional e open potrebbe effettivamente incentivare i principanti che nn vengono per nn fare brutta figura..

andjj

Anonimo ha detto...

... dei mega premi ?! uhm... puo' essere un'idea andjj, ma poi tu saresti disposto a pagare una quota di iscrizione pari a... uhm... vediamo... 50 - 100 euro ? No, non credo che al momento questa sia una soluzione :-)
dom

maurizio ha detto...

Ma Andrea ha detto "procurarsi", mica comprare! Un ingegnere bisogna che si ingegni...

Ale90 ha detto...

Ma no... li vince Nico a poker! :D