lunedì 26 novembre 2007

Festival Sforzesco - 24 e 25 novembre 2007 - i risultati

OMAR SEMPRE PIU' SECCHIONE

Omar Monti con "angami", "gotata", "psofo", "otogena", "talliamo" etc... si aggiudica uno dei tornei più difficili di sempre confermandosi al tempo stesso al primo posto del rating nazionale.
Al torneo hanno infatti preso parte i primi sei giocatori del rating , così come 8 dei primi 10 e ben 11 dei primi 15. In tutto si sono iscritti 32 giocatori.
Sei vittorie (Belotti, Singuaroli, Sirianni, Morbini, Bellini, Squarcia) ed una sconfitta (Gianni) hanno regalato ad Omar l'aggiudicazione del prestigioso torneo meneghino. Il "secchione" a causa dei suoi impegni televisivi quest'anno non ha purtroppo potuto partecipare a molte delle tappe del circuito nazionale, ma negli ultimi tre tornei ha collezionato 16 vittorie su 18 incontri!
Omar vince una coppa, una plancia "inglese", uno Scrabble ed uno Zingarelli 2008.
Secondo classificato Andrea Gianni con 5 vittorie (Rossi, Ghilotti, Sirianni, Belotti, Monti) e 2 sconfitte (Morbini, Bellini). Andrea chiude un anno scrabblistico davvero esaltante aggiudicandosi anche il trofeo Gran Maestro 2007. Vince una coppa, un'enciclopedia Zanichelli in cd-rom ed un fantastico affresco a strappo dipinto da Simona Morbini.
L'ultimo gradino del podio spetta al fortissimo giocatore napoletano Edgardo Bellini. Anch'egli colleziona 5 vittorie (Clemente, Giambrone, D'Ambrosio, Cogliolo, Gianni) e 2 sconfitte (Monti, Morbini). Eddi recupera anche una posizione nel rating nazionale passando dal 4° al 3° posto.
Si aggiudica una targa ed un I-pod.

Le segnalazioni da fare per questo torneo sono davvero tante.
Simona Morbini. Conferma l'ottima prestazione al recente torneo del Ranking ed anche questa volta va molto vicina alla vittoria finale. Solo la differenza punti (Bellini +592 Morbini +201) la butta giù dal podio.
Daniela Rossi. Incredibile exploit di Daniela che guadagna ben 115 punti nel rating nazionale grazie alle sue vittorie con Penati, De Landro, Leri, D'Ambrosio e Morbini, ed inaugura nel migliore dei modi la sua plancia nuova!
Elvio Squarcia. Non tanto per la sesta posizione che forse gli sta anche un pò strettina ma per un fantastico bingo "delucidavano" di ben 12 lettere giocato posizionando sulla plancia "ucidava".
Lucia Cogliolo. La giocatrice genovese si è dimostrata in formissima come avremo modo di vedere analizzando i risultati del duplicato ed ha chiuso il torneo anch'ella con 5 vittorie e 2 sole sconfitte.
Ermanno Romano. In un torneo così difficile e ricco di campioni il suo ottavo posto spicca anche perchè è l'ultimo giocatore a terminare il torneo con due sole sconfitte. Lui stesso si è dichiarato molto soddisfatto della prestazione fornita.
Michelle Belotti. La Pituset di isc ha fatto soffrire un pò tutti ed è stata ad un passo dal battere sia Gianni (col quale ha perso per due soli punti) che Monti. Ottimo esordio di Michelle che guadagna anche 85 punti nel rating nazionale.
Buon esordio anche per Simone Bocchi e Andrea Penati che hanno mietuto vittime illustri dimostrando di non aver sofferto eccessivamente l'emozione dell'ingresso nel circuito nazionale.
Alessio D'Alì. Questa purtroppo è una segnalazione negativa perchè il giovane giocatore genovese, già vincitore dell'edizione 2006, si aspettava molto di più dal suo torneo di un diciassettesimo posto.
Torneo sotto tono anche per D'Ambrosio (9°), Sirianni (11°), Giambrone (18°) e Torzoni (21°).

Tra le categorie speciali premiate vi segnaliamo:
  • parola cinematografica: "saga" di Singuaroli (68 punti) - Morandini 2008 in cd-rom
  • parola natalizia: "augurano" di Squarcia (101 punti) - panettone
  • parola geografica: "geoide" di Torzoni (50 punti) - Atlante Zanichelli 2008
  • parola col punteggio più alto: "barrando" di Ghilotti (126 punti) - Guinness 2007
  • parola non bingo col punteggio più alto: "gente" di Gianni (103 punti) - Atlante Zanichelli 2008
  • miglior esordiente: Michelle Belotti (10°) - Scrabble
  • primo socio dello Scrabble Club Milano fuori dal podio: Daniela Rossi (5°) - buono per un trattamento gratuito
  • secondo socio dello Scrabble Club Milano fuori dal podio: Ermanno Romano (8°) - buono per un trattamento gratuito
  • fattore "Q": Carmela Cozzolino 8 "Q" pescate in 7 turni di gioco!
  • primo dopo la prima giornata: Omar Monti - cena pagata

PER UN PUNTO FAUSTIN PERSE LA COPPA

Almeno quella destinata al primo classificato... E' Edgardo Bellini (1.125/1.200) ad aggiudicarsi il torneo di duplicato disputatosi domenica pomeriggio, e per un solo punto lascia al secondo posto Fausto Sirianni (1.124/1.200). Terzo posto per una sorprendente Lucia Cogliolo con 1.030 su 1.200 massimi.

Edgardo si aggiudica una coppa, un magnum Albareda sforzato, uno Scrabble ed uno Zingarelli 2008. Fausto vince una coppa, un magnum Corte di Cama. Lucia vince una targa ed un magnum Sommarovina.

Il colpo d'occhio del duplicato è stato davvero fantastico. 29 partecipanti si sono dati battaglia nel salone centrale della casa dei giochi attirando anche molti curiosi che gironzolavano intorno ai giocatori. Da segnalare l'ottimo quarto posto di Margherita Singuaroli (1.022 punti) ed il quattordicesimo di Alessandra Tomasina (774 punti) al suo esordio in una competizione a carattere nazionale.

RINGRAZIAMENTI

Ringraziamenti certamente dovuti ma sicuramente sentiti a tutti gli sponsor della manifestazione. Alla Mattel che ha fornito le scatole di Scrabble da dare in premio. Alla Zanichelli che ha fornito vocabolari, enciclopedie, atlanti, cd-rom. Alla Sticazzi che ha fornito le coppe ed i porta badge. A Simona Morbini autrice dello splendido affresco a strappo. Alla Mondadori - tramite Daniela Rossi - che ha fornito dei bei libri da dare in palio. A Diego Ghilotti "sponsor del vino" e dei tobleroncini... A Claudio Veca sponsor del benessere. A Michelle Belotti, anche lei ha fornito dei libri. Alla Casa dei Giochi che ha ospitato la manifestazione.

LINK

39 commenti:

Dragone ha detto...

Bella organizzazione,complimenti a Nico,Lalina e tutti i soci dello Scrabble club Milano che hanno dato una mano.

pituset ha detto...

ciao a tutti,
innanzi tutto un abbraccio a tutti coloro che ho conosciuto oggi, persone fantastiche e speciali, mi ha fatto piacere essere con voi, mi sono divertita moltissimo.
Vorrei inoltre lasciare un ringraziamento particolare a tutti coloro che hanno organizzato questo magnifico torneo, grazie, grazie , grazie ancora...
Michelle

Nicotorres ha detto...

Beh! cosa dire, ce l'abbiamo fatta! Abbiamo travagliato tantissimo per cercare di prevedere il prevedibile ed eravamo sinceramente pronti ad affrontare l'imprevisto. Sembra però che questo imprevisto non ci sia stato. Meglio così.
Spero che per tutti voi, nuovi e veterani, sia stata una bella esperienza. Io mi rammarico unicamente di non aver potuto godere appieno dei momenti di convivialità. Per il resto ieri sera ero assolutamente distrutto ma soddisfatto.
Sono rimasto molto colpito da come un'organizzazione un pò più "tedesca" abbia incontrato il favore di tutti. Non potevo crederci quando sabato alle 15.05 è iniziato il primo turno e soprattutto quando domenica mattina alle 9.02 già si giocava (certo ci sono stati due giocatori ritardatari ai quali è stato fatto partire il tempo, però non hanno avuto ripercussioni sulle rispettive partite). Domenica alle 13 si facevano le foto ricordo e si erà già pronti per andare a mangiare. Per le correzioni del duplicato si è volutamente scelto di essere estremamente rigidi, ma anche questa scelta ha pagato. Vi racconto un piccolo aneddoto: Eddi mi mostra un foglio relativo ad una giocata del duplicato di Torzoni. Nel foglio non era stato indicato il verso della coordinata. Ovviamente era chiaro cosa volesse giocare Stefano, ma essendoci un errore di compilazione ho deciso di assegnare zero a quella giocata davanti ad un Eddi, che pur condividendo il mio ragionamento, avrebbe adottato una linea più "morbida". Sono rimasto molto colpito dalla reazione di Stefano quando ci ha chiesto come mai avesse uno zero. Non ha sollevato alcuna contestazione nei confronti dell'arbitro e si è rammaricato unicamente con se stesso dell'errore. Questo è accaduto sicuramente perchè Stefano è un signore oltre che molto sportivo, ma, secondo me, anche perchè le regole erano chiare e non interpretabili!
L'ho fatto pubblicamente, ma ho piacere a rifarlo qui. Grazie a tutti coloro che si sono dati tanto da fare per la riuscita di questo evento. Grazie a Rosa, assolutamente straordinaria. Senza di lei tutto quello che è successo sabato e domenica non sarebbe stato possibile. Grazie a Claudio che ha curato tutta la parte logistica, gli alberghi (spero vi siate trovati bene), il ristorante (un ottimo rapporto prezzo/qualità a mio avviso). Grazie a tutti coloro che proprio come Claudio e Daniela hanno messo a disposizione il loro tempo e le loro autovetture per accompagnare i nostri amici in stazione o in albergo. Grazie a Simona, Daniela, Michelle, Claudio, Diego che hanno fornito parte dei bellissimi premi assegnati. E dulcis in fundo, è proprio il caso di dirlo, grazie al mio gioiellino sia per il compito di arbitro puntualmente svolto come non avevo dubbi potesse essere, ma soprattutto per essermi stata vicino ed avermi supportato anche nei momenti di forte stress in cui sembrava che nulla dovesse andare per il verso giusto.
Infine volevo fare i complimenti a Daniela e Simona per lo straordinario torneo giocato. Mi avete convinto. La vittoria di una donna in un torneo nazionale è davvero imminente!
Complimenti anche ai 3 esordienti che si sono comportati benissimo. Per nessuno dei tre è sembrato essere il primo torneo.
Infine - ma stavolta chiudo davvero - un grazie a Rino, che stoico, continua a macinare km su km con il materiale di gioco in qualunque condizione fisica.
Grazie a tutti i partecipanti!

Lalina ha detto...

:( no comment...

Lalina ha detto...

Anzi, comment: il lato grottesco dell'essere arrivata ultima mi ha, a dir poco, colpita. Avendo dimenticato a casa il premio per l'ultimo classificato avrei già dovuto "vedere" i segnali del destino infido e baxxxxdo. Ma una cosa è sicura: se la mia strategia a scrabble fa acqua figurati se mi metto a giocare a scacchi! Dunque, chiunque sia interessato a un manuale di scacchi, me lo faccia sapere... :P

Nicotorres ha detto...

Secondo me invece Rosa è un'organizzatrice così maniacale che per evitare di fare brutta figura non potendo dare il premio per l'ultimo classificato. E' arrivata lei ultima, immolandosi e salvando capra e cavoli :)

Lalina ha detto...

ha, ha, ha

mmm... non posso fare sfoggio delle mie arti "insultorie", in questo caso, dato che:

a)farebbero arrossire Belzebù..
b)resterebbero per sempre incise sulla pietra telematica..

perciò sto zitta e mi prenoto per il primo posto del torneo di napoli ;)

Ale90 ha detto...

Un enorme grazie anche da parte mia agli organizzatori e a tutti coloro che hanno contribuito... bravissimi è dir poco!

Sono contento soprattutto di aver conosciuto persone che prima erano solo un nick o manco quello, anche se molti li ho visti proprio di sfuggita...

gioiellino ha detto...

Buongiorno a tutti, purtroppo non sono riuscita a scrivere prima queste due righe che mi ronzano in testa da domenica sera.

Vorrei dirvi che è stato splendido “partecipare” ad un torneo, assolutamente inaspettato il clima che ho respirato nelle giornate di sabato e domenica.

E’ stato come entrare in una stanza piena di Amici che avevano voglia di divertirsi, di giocare e di condividere un interesse in comune con simpatia, allegria e affetto.

Pensavo di respirare un’aria tesa, nervosa, di forte competizione invece il clima sereno che ho trovato è stato una bellissima sorpresa.

Ho sentito un grande calore da parte di persone che ho incontrato per la prima volta nella mia vita.

Mi sento di dire che ho dei nuovi Amici! Grazie a tutti

Un grazie di cuore agli organizzatori che con tanta dedizione hanno un po’ accantonato la personale voglia di giocare per dedicare tutte le loro energie alla meravigliosa riuscita di questo evento; il vostro sforzo è stato premiato: è stato tutto bellissimo, ma questo già lo sapete!

baci

Anonimo ha detto...

ciao a tutti, anch'io mi son divertito nonostante abbia fatto gran fatica a conquistarmi un 22esimo posto in mezzo a tanta gente iper-colta e super-allenata, ma proprio perchè non vinco mai nulla di importante forse noto di più una stonatura che credo tutti avranno notato ma che forse nessuno si assume, diciamo così, l'antipatico fastidio di farla presente. Mi spiace rompere il giusto idillio di bei commenti a questo bellissimo torneo, ma nel contempo non posso esimermi dal pormi questa banale domanda: come è stato possibile portare il costo di iscrizione al torneo da 10 a 15 euro in un botto solo, soprattutto poi quando praticamente tutti i premi erano a costo zero perchè forniti da sponsor o regalati? Conosco poco sugli altri costi effettivi possibili in un torneo del genere, ma francamente 480 euro di incasso a titolo di non sa esattamente cosa mi paiono esagerati, anzi SCANDALOSI!
Ora farò la figura dello spaccac... che fa i conti in tasca, ma la cosa era troppo fastidiosa per far finta di nulla anche in vista delle mie (spero)prossime partecipazioni ai tornei. Mi auguro che qualcuno mi dia presto delle esaurienti delucidazioni in merito e scusate tanto per il disturbo ed il mio dilungarmi.
inventore

tartaruga ha detto...

caro inventore, la tua polemica mi sembra un tantino gratuita, poichè i costi ci sono, nulla è gratis...
qualche premio ed anche costoso (vedi plancia) è stato acquistato, l'affitto della sala ha un costo, l'acqua e i panettoni hanno un costo, il materiale di gioco ha un costo, e comunque i premi sono stati offerti da membri del club che hanno magari anche speso del denaro personale, e cmq tutti coloro che hanno messo i premi , che hanno impiegato enormi energie , e le proprie immense risorse (grazie rosa), per fare questo torneo , hanno pagato la quota di iscrizione come tutti senza lamentarsi... e se alla fine è avanzato qualcosa verrà impiegato per future iniziative inerenti allo scrabble , non preoccuparti...
il fatto che i giocatori meno forti non vincano mai niente di importante potrebbe essere una buona ragione per vagliare nuove formule che permettano a questi giocatori di essere più motivati. Questo , a mio parere, potrebbe essere l'unico spunto degno di nota delle tue esternazioni, cmq rispettabili, sia ben chiaro...
:))

Nicotorres ha detto...

Ringrazio Damiano (inventore) per lo spunto.
Vorrei segnalare come in questo torneo su 33 partecipanti - essendosi Cristofaro ritirata ed aggiungendo Scarpulla e Tomasina che hanno preso parte solo al duplicato - solo 8 giocatori non hanno vinto alcun premio.
La maggior parte dei premi avevano un valore superiore (ed a volte anche di un bel pò) rispetto alla quota di iscrizione.
Detto questo in fase di organizzazione abbiamo deciso che il primo dovesse vincere di più, proprio perchè più bravo e così a scalare.
Molti premi sono stati comprati (libri, I-pod, plancia, panettone...), molto materiale è stato comprato o costruito appositamente per la manifestazione (tabellone per il duplicato, segna tavolo, badge identificativi, spille, penne...); tra gli altri costi affrontati spiccano il costo della struttura e l'acquisto dei timer (che rimangono in dotazione al club di milano, pensate che tre timer costano circa 160 euro!).
Inoltre i soldi dell'iscrizione abbiamo cercato di compensarli con un costo ristorante più basso in modo da mantenere il "costo week-end" uguale o inferiore a quelli di Roma, Napoli, Firenze.
In qualità di presidente del club Milano mi sento orgoglioso di poter affermare che il club non ha dovuto prelevare un euro dalle sue casse per organizzare una manifestazione a carattere nazionale che mi sembra riuscita bene. Ed anzi si troverà un bilancio positivo utile per le future attività interne (duplicato di Natale - M.i.s.c.).
Infine un commento sulle nuove formule prospettate da Claudio. Io il futuro della nostra Federazione lo vedo, come struttura, simile a quello dei cugini francesi dove i giocatori sono divisi in categorie rispetto al rating di appartenenza. E' ovvio che una diversificazione del genere si potrà fare quando ci saranno ben più di 32 iscritti ad un torneo nazionale - tenete presente che in Francia sono costretti a chiudere le iscrizioni ai tornei raggiunta la quota di 2000 partecipanti per problemi logistici!
Comunque se tu dovessi avere la voglia ed il tempo di partecipare alla prossima Coppa America ideata da Stefano - si terrà a Firenze a fine gennaio - potrai sperimentare da subito una formula di torneo studiata per motivare anche i giocatori meno forti.

Anonimo ha detto...

Caro Invetore, trovo davvero di cattivo gusto questo tuo commento... perdona la franchezza. Non tanto per quello che hai detto, siamo in un paese demcratico per nostra fortuna, ma per i toni polemici - e fin qui ci sta - ma privi di ogni spunto creativo e propositivo.
Forse ci sfugge, e mi metto nel mucchio, lo sforzo che richiede l'organizzazione di un torneo di questa portata; non ultimo, quello economico. Comunque sia, non mi sarei mai sognata di fare "i conti della serva" come si suol dre, nutrendo assoluta fiducia nei nostri organizzatori che sono animati solo da fiera e trsparente passione per lo scrabble.

Domitilla

Lalina ha detto...

E bravo Damiano. Sono d'accordo con te. Pienamente d'accordo con te, conosci poco sugli altri costi ed allora, eccoti il conto (solo delle cose che io ricordo):

Plancia per il duplicato €175 (che tu e nessun altro avete pagato perchè io mi sono spaccata il deretano per tre giorni per corrompere e promettere business futuri con la mia azienda a uno stampatore che lavora per la Zanichelli e la Mondadori e non gliene poteva fregare di meno di fare la plancia per te e il tuo duplicato a costo zero).

Blue Tack per il duplicato: 4 Euro pagati da me mesi fa perchè acquistati per attaccare i poster di mia figlia. Non ho chiesto rimborso ma l'ho regalato affinchè tu potessi giocare il duplicato.

Spillette €45 (pagate con i miei soldi e per le quali non ho chiesto rimborso all'organizzazione perchè ero felice di regalare qualcosa di MIO a voi partecipanti)

Stampa e fotocopie 800 fogli per il duplicato: € 100 (non pagati perchè me le sono fatte io nel mio ufficio durante la mia pausa pranzo affinchè il mio capo non mi vedesse)

Panettoni, pandori, acqua, tovaglioli, bicchieri: € 58 (pagati dall'organizzazione con dindini veri)

Numeri per i tavoli: € 4 (pagati dall'organizzazione per il cartoncino verde) (non abbiamo pagato per i numeri stampati perchè li ho stampati io con la mia stampante di casa e li ho tagliati, fustellati e incollati io mentre la mia amica sabrina me li metteva insieme)

Plancia: €120 (pagati dall'organizzazione con dindini veri)

Penne: €14 (pagati dall'organizzazione con dindini veri)

Telefonata a Trenitalia per cambiare la prenotazione di Omar Monti: € 8.50 (pagati con il mio cellulare e per il quale non ho chiesto rimborso)

Confezione di Valeriana Dispert (che ho praticamente vuotato per lo stress causato dall'organizzazione, prima, durante e dopo): € 10.75 (per i quali non chiedo rimborso)

Plastificazione lettere duplicato: €15 (pagati dall'organizzazione con dindini veri)

Badge identificativi: € 45 (che ho fatto comprare dal mio ufficio e per i quali non ho dato pezza giustificativa)

Conto delle mie ore rubate a mia figlia, a mio marito, al mio lavoro e alla mia vita: 30 (stima approssimativa in difetto) -
Per tua informazione, io vengo retribuita a circa 25€ all'ora e dunque il costo sarebbe: € 750 totali

Nelle trenta ore mettici:

* redazione lettere duplicato,
* taglio fogli plasficati lettere duplicato,
* taglio 800 fogli duplicato,
* redazione, stampa e taglio di foglietti "preventivi" nel caso fossero servite le plance americane per il duplicato che hanno l'ordine di lettere e numeri errati
* redazione, stampa, taglio e confezionamento dei numeri per i tavoli
* viaggio da plastificatore per le lettere del duplicato
* viaggio dallo stampatore a cesano boscone per ritirare la plancia del duplicato
* telefonate ad alberghi ed email ad alberghi per le prenotazioni dei partecipanti
* telefonate ed email a ristoranti per mercanteggiare sul prezzo delle cene e pranzi
* corsa a casa per trovare l'antibiotico per Rino per il quale serviva la prescrizione ma che, fortunatamente aveva già usato mio marito e che ho regalato a Rino.
* ricerca disperata di n. di telefono e indirizzo di casa di beppe severgnini, mezz'ora di permesso per andare a lasciare la lettera di invito agli sforzeschi e relativa corruzione del portinaio affinchè la lasciasse sulla scrivania del sig. severgnini, telefonate nel mezzo della notte a casa Severgnini per rassicurarmi che fosse proprio il suo numero
* Etc...

Dunque, se la matematica non è un opinione: il costo totale, per quanto mi riguarda, sarebbe stato di: € 1.349,25. Se a questi togliamo i 480 euro di incasso che tu menzioni, ci troviamo ad avere un negativo di € -869.25.

Non ti ho quantificato il costo dell'IPOD, delle targhe e delle coppe o di altro materiale, perchè se ne è occupato Andrea. Puoi chiedere a lui il conto. Non ti quantifico il costo della mia benzina perchè mi sembrerebbe chiedere troppo e mi sentirei una PEZZENTE.

Grazie
Rosa

p.s. se hai bisogno di vedere le ricevute dei pagamenti, fammelo sapere. Le ho tutte qua, nelle mie mani, che stanno prudendo in modo incredibile.

lalina ha detto...

p.p.s. ...e, nel caso non te ne fossi accorto, sono pure arrivata ULTIMA al torneo. Il che, per il mio ego notoriamente elevato, non è una gratificazione. Per tua info, mi sarebbe davvero piaciuto arrivare 22a senza nessun premio. Secondo te, quanto costa questo?

Anonimo ha detto...

Carissimi amici, si amici vi chiamo e questo probabilmente grazie allo scrabble, un interesse comune che unisce persone da tutta italia e da la possibilità di trascorrere giornate come quelle dello scorso fine settimana.
Per far ciò però nn basta l'interesse comune che ci lega ma anke la disponibilità di alcune persone che impegnano il proprio tempo libero e non, affinchè si realizzino questi incontri genuini.
Commentare l'intervento di inventore mi resta assai difficile perchè conoscendomi potrei dire cose più fuori luogo delle sua; quello che invece posso dire è che domenica pomeriggio prima di andarmene, dispiaciuto perchè tutto era finito, ho percepito tra i partecipanti un splendida sensazione di piacere per come si erano svolte le giornate, mentre ho visto proprio con i miei occhi gli organizzatori stremati e stanchi per tutto ciò che erano riusciti a mettere in piedi, nonostante tutto però soddisfatti di averci fatto passare due giornate fantastiche.
ancora mi ripeto Grazie Grazie Grazie Lalina Niko e Gioiellino sperò ci regalerete altre giornate cosi in futuro.
Erpantera

Anonimo ha detto...

Il commento di Erpantera mi ha molto colpita perche' si sposa con quello che provo io. Mi piace far parte di questo gruppo, mi sento bene, a casa, sono felice di avervi conosciuto e adoro stare con voi. Quando i tornei finiscono, mi mancate....
Non c'é prezzo per questo


Domitilla

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti,
da anni frequento i tornei e devo dire che questa atmosfera, da alcuni sottolineata, c'è sempre stata. Molti appassionati investono energie tempo e denaro per questa passione. Senza tornaconto ovviamente, non potrebbe essere altrimenti, che il fare qualcosa che piace in compagnia di persone che condividono un interesse comune. Una cosa è cambiata rispetto al passato: i numeri. oggi è molto più difficile organizzare eventi come l'ultimo di milano. In passato bastava fissare una data
mandare qualche e-mail qualche telefonata, e i giochi erano fatti.
Oggi le cose sono diverse grazie a isc, molte persone si sono avvicinate prima allo scrabble e poi ai tornei dal vivo, fino ad arrivare alla nascente federazione. Organizzare un torneo è complesso, necessita lo sforzo congiunto di più persone, se si vuole fare le cose per bene. Non si tratta solo di trovare un luogo dove giocare, occorre creare le condizioni affinchè chi vuol venire sia messo in condizione di trovare l'albergo, i pasti, i premi, il posto per l'auto, tenendo presente che esistono esigenze e tasche diverse. A questo si aggiunge che ognuno cerca di fare sempre meglio di chi l'ha preceduto. Le parole di lalina un po' mi preoccupano visto che sto organizzando il prossimo torneo...
(a proposito a giorni avrete tutte le informazioni).
volendo fare un po' di conti posso dire che per giocare a milano ho speso 157,5 euro tutto compreso.
di questi il costo dell'iscrizione rappresenta il 10% in compenso ho trovato l'albergo prenotato, i pasti comodi, la sede ben segnalata e persone che hanno risposto a tutte le mie richieste.
Non ricordo poi, e voi sapete che io sono la memoria dello scrabble, un torneo che abbia distribuito più premi (anche ai tornei mattel si premiavano solo i primi). Vogliamo poi parlare dell' organizzazione dei tempi di gara, del software di gestione del torneo e del duplicato, di come tutto sia filato liscio snza intoppi. Più che i complimenti, che avevo già fatto privatamente, mi viene solo da dire che questo festival milanese è da prendere a modello per i prossimi tornei. primo fra tutti il prossimo fiorentino.
grazie a tutti.

stefano torzoni

ninfodoro ha detto...

Diciamo che l'intervento di Damiano è soltanto un po' ingenuo, perché evidentemente non ha mai organizzato un torneo. Quindici euro a testa e quattrocentoottanta euro d'incasso per le iscrizioni sono una cifra non bassa, ma ridicola, rispetto a quello che si spende per organizzare una manifestazione a questo livello, con questi premi e questa ricchezza di contesto (quella umana non si compra).

Quando dieci anni fa il benemerito Claudio Borgnino organizzava il Campionato Italiano di Giochi di Parole, la quota d'iscrizione era di 50.000 lire a testa, ritenuta normale da tutti i partecipanti. A Napoli in primavera abbiamo chiesto 20 euro a testa e sono bastati pelo pelo a coprire le spese; la minima eccedenza è stata investita per comprare materiale di gioco "collettivo".

Chi organizza un torneo di questo livello - è un fatto noto a tutti - ci rimette di tasca propria senza eccezione. Decine di telefonate, di chilometri, di piccole spese invisibili nessuno pensa di farseli rimborsare.

Damià, rasserenati: la quota d'iscrizione di quindici euro è poco più che simbolica. Se hai ancora qualche dubbio, ti consiglio di prendere parte attiva all'organizzazione del prossimo torneo milanese; toccare con mano è un'esperienza educativa.

Nicotorres ha detto...

Chiedo venia, dopo aver visto le foto di demonchis, che sto per pubblicare, mi sono reso conto che i giocatori non premiati sono solo 6 e non 8 come erroneamente avevo riportato prima. Infatti anche Damiano e Carla hanno vinto un premio. :)

p.s.
Drago scusa ma, dopo quello che mi hai detto, mi viene troppo da ridere a pensare che tra quei sei effettivamente non ci sia tu :)))

Anonimo ha detto...

.....ci mancava giusto qualcuno che facesse la pipì fuori dal vasino!!!!!

Anonimo ha detto...

Ecco fatto, ho combinato una bella bagarre come previsto ed anche un bel pasticcio per me alla fine... Ma almeno così c'è stata quella trasparenza che finalmente ha soddisfatto la mia ingenuità (come detto da Ninfodoro) ed è stata elargita in modo più che esauriente soprattutto da Lalina che ringrazio per i suoi comprensibilmente spassionati dettagli, anche se forse non era il caso mi mortificasse così.
Tra l'altro la lamentela del costo di iscrizione non è venuta per primo da me, ma da qualcun altro che mi ha fatto notare la novità (non annunciata alla vigilia) appena giunto alla Casa dei Giochi. Eppoi la stessa Lalina, ora così esplicita, durante il torneo non aveva risposto per nulla alla mia domanda sul come mai ci fosse stato un aumento tale.
Ognuno ha le sue fatiche e difficoltà cara Lalina, io ad esempio 25 euro li guadagno in 4 ore di lavoro e nemmeno tutti i giorni e tutto l'anno... Anch'io nella mia vita ho fatto lavori non pagati per altre associazioni o manifestazioni e quindi anch'io ho usato la mia creatività e propositività, cara anche la mia Domitilla...
Il punto però è un altro. Ben altro. E' che mi rendo definitivamente conto di quanto tempo, energie ed anche soldi alla fine bisogna impiegare per partecipare degnamente ad un torneo di Scrabble. Nicotorres una volta in uno di questi mi ha elogiato in quanto "giocatore", perchè spesso presente pur sapendo di non aver speranze di piazzamenti, ed io lo ringrazio di ciò e delle ultime sue parole sul blog. Alla fine però l'orgoglio prende pure me vedendo tanto impegno e tanta gente fare il "salto", ma allo stesso tempo mi sento inerme perchè la mia priorità vitale ora si chiama ricerca, avvio e sviluppo di un lavoro continuativo e soddisfacente che mi assicuri un minimo di stabilità mentale ed economica. Anche la vita affettiva non va al meglio ma non dovrei esser l'unico..
Perciò mi scuso ancora, elogio anch'io gli organizzatori e saluto tutti, congedandomi per il momento da ogni sfida troppo competitiva in attesa di tempi migliori.
Siete (quasi) tutti bravi, non solo a giocare.
Grazie.
Inventore

tartaruga ha detto...

caro Damiano, mi sembri un tantino patetico adesso, sei passato da carnefice a vittima...forse se ti fossi limitato ad una richiesta di delucidazioni sulle quote di iscrizione senza fare certe insinuazioni così pesanti, nessuno si sarebbe accanito e nessuno ti avrebbe mortificato. Ti invito ad essere più riflessivo e più sereno almeno nel contesto del nostro gruppo, che nessuno ti vuole male...
poi, se hai dei problemi personali mi spiace e spero che tu li risolva al più presto, ma non mischiarli con lo scrabble...non c'entra proprio nulla.
ciao tartaruga.

andjj ha detto...

forse nei modi sbagliati.. ma damiano ha sollevato una polemica giusta..
molti miei amici non vengono ai tornei per i costi elevati di una minivacanza del genere .. come dice stefano un torneo costa circa 150 euro tutto compreso e molti non possono permetterselo
dovremmo puntare sempre a tenere i costi bassi se vogliamo espandere l'utenza..

devo ammettere però che nico e lalina avevano pensato anche a questo e il costo era basso x il servizio dato..

lo spunto che prenderei in considerazione del discorso di damiano è che per chi non li ha anche 5 euro fanno la differenza.. e non è essere spilorci.. è proprio non averli..

tartaruga ha detto...

il problema di costi di cui parli facendo riferimento al post di stefano riguarda le spese del viaggio , dell'albergo etc, le insinuazioni di damiano riguardavano l'onestà degli organizzatori, mi sembra una cosa diversa...
poi si sa, le trasferte le fa chi se le può permettere, questo è ovvio, se si abbassa di 5 euro l'iscrizione, spenderne 150 o 145 mi pare sia irrilevante.
La polemica è stata proprio fuori luogo,però si può sbagliare, no p roblem.

Nicotorres ha detto...

Rispondo ad Andjj.
A Milano il costo più alto lo ha per forza di cose l'albergo. Infatti nei 150 euro spesi da Stefano ci sarebbe da chiedergli quanto incide il pernottamento.
E' altresì vero che molti soci milanesi avevano messo a disposizione i loro alloggi (e molti son rimasti vuoti) in modo da azzerare anche i costi del pernottamento. In tal modo il week end sarebbe costato circa 50 euro più il costo del viaggio. Non mi sembra davvero tanto!

Anonimo ha detto...

ho speso per l'albergo
75 euro

stefano

lalina ha detto...

Io non ti ho mortificato. Non è quello che volevo fare. Io ti volevo prendere a pugni fisicamente ed emotivamente perchè tu, proprio come partecipante che vive a milano che avrà avuto come costo massimo 57 euro (se hai cenato e pranzato i due giorni e se hai preso la metro per due giorni) e in quanto assiduo frequentatore e socio del MISC non ti dovevi proprio permettere di fare un commento del genere e per di più pubblicamente. Non ho risposto alla tua domanda, durante il torneo, perchè non ci potevo credere che tu fossi serio. Tu vittima di questa megera aggressiva ed esosa? Non credo proprio, darling. Allora, se proprio lo vogliamo dire, in passato, considerando la tua situazione economica, ove possibile, Nico ti ha aiutato per i tornei (vedi: viaggio a canda, costo pranzi e cene a canda che sono stati scontati per te ed altri che non avevano abbastanza fondi). In questo torneo, Nico, non ha fatto pagare il costo della cena di Monti a chi era al ristorante perchè ha corrotto il proprietario del ristorante.. E, se tu eri là, non hai dunque, pagato.. Posso anche pensare che, conoscendo Nico, ci sono state anche altre occasioni dove non si è tirato indietro per aiutarti ma non glielo chiedo e non mi interessa proprio per niente averne una lista. Rimetto la tua coscienza a fare ciò e reitero TUTTO quello che ho detto ieri aggiungendoci che, visto che sapevi che stavamo organizzando il torneo e visto che tu dici di non avere un lavoro, magari sarebbe stato carino se ti fossi offerto e magari sarebbe stato carino se fossi andato tu in giro, sotto la pioggia, a controllare gli alberghi (uno per uno) o a cercare i ristoranti o a camallarti chili e chili di spesa come ha fatto Claudio. E' bello parlare quando non si sa di cosa si parla ed è bello metterla sul patetico quando ci si accorge di aver detto una pirlata. Infine, per quanto mi riguarda, questo discorso è chiuso perchè non ho altro da dire.

andjj ha detto...

io non sto + parlando del post di damiano

non sono d'accordo che chi non può economicamente non deve venire.. se vogliamo (anzi dobbiamo) coinvolgere + gente possibile bisogna contenere i costi

x fortuna c'è molta solidarietà tra giocatori e io praticamente non pago mai l'albergo. ne approfitto per ringraziare chi mi ha ospitatom finora..

il costo di 57 euro è ottimo, soprattutto paragonato alla qualità del servizio offerto.
invito i prossimi organizzatori a tenere sempre in conto i prezzi.

tartaruga ha detto...

rispondo ad andjj
ma è ovvio che iniziative mirate ad agevolare le trasferte con costi più bassi tipo ospitare (chi può) i giocatori nella propria abitazione vanno sicuramente sponsorizzate.io non avevo visto il nesso di questo argomento con il post di damiano al quale ti sei agganciato...tutto qui.

Dragone ha detto...

Nicotorres ha detto:
p.s.
Drago scusa ma, dopo quello che mi hai detto, mi viene troppo da ridere a pensare che tra quei sei effettivamente non ci sia tu :)))
----------------------
Caro Nico,
sono abituato a non prendere premi... ormai sono anni che i premi anche quelli di consolazione mi scansano... ma il più bel premio è incontrarvi e abbracciarvi ad ogni torneo, questo è un premio che posso portare sempre con me e che mi gratifica più di ogni altra cosa.

Nicotorres ha detto...

Grazie Drago per le belle parole che condivido. Oltretutto mi sono anche reso conto di aver sbagliato a scrivere perchè effettivamente tu sei proprio una di quelle sei persone che non hanno preso alcun premio :), così come peraltro mi avevi già pronosticato.

andjj ha detto...

drago se vuoi i premi vinci il torneo ^_-

Dragone ha detto...

ci penserò andjj....

ninfodoro ha detto...

Prendo spunto dall'analisi di andjj.

Intanto, osservo che la spesa complessiva "sopportata" da ciascun giocatore per il torneo di Milano è - in assoluto - piuttosto bassa anche per chi è venuto da fuori. Naturalmente può risultare una spesa impegnativa se commisurata, legittimamente, alle tasche personali, specialmente quelle di chi non lavora. Non mi dimentico certo dei tempi (recenti) in cui, per prendere parte a un congresso di enigmistica, dovevo scavare soldi da tutti i cassetti della mia stanza.

Propongo una cosa molto sana e molto comunista. Nei prossimi tornei, quando sarà possibile, sarà prevista una quota di partecipazione ridotta per i giocatori senza reddito. L'alleggerimento potrebbe riguardare anche le spese di viaggio e di alloggio, i cui sgravi potrebbero essere sostenuti in parte dal Club organizzatore, in parte dalle quote del torneo, magari prevedendo una quota d'iscrizione da "sostenitore" cui aderire in libertà.

Non sto prospettando la Comune di Parigi: è quello che normalmente si è sempre fatto nei congressi di enigmistica (finché ero studente ho pagato una quota agevolata) per consentire una partecipazione basata sull'entusiasmo e non sul 730.

P.S. - Da questo mese andjj guadagnerà più di me, per cui mi aspetto che voglia pagare una quota da sostenitore per la mia prossima trasferta al torneo di Firenze.

Dragone ha detto...

ninfodoro ha detto...
Propongo una cosa molto sana e molto comunista /.../

-------------------------
Caro Eddi,amico mio,
I due aggettivi sono antitetici,se una cosa è sana non può essere comunista.
Per me la parola comunista ha una accezione assolutamente negativa avendo toccato con mano negli anni 80 il comunismo in paesi come romania,bulgaria, ex cecoslovacchia ed ex jugoslavia.
Già che si continui ad usare questa parola in Italia dimostra,secondo me,scarsa sensibilità per le vittime di quelle terribili dittature,ma questo ripeto,è una mia opinione.
Comunque, al di là delle idee personali è meglio non sporcare con la politica questo gioco così bello ed universale.
Se una cosa è comunista o fascista non la possiamo adottare,perché lo Scrabble è un gioco assolutamente apolitico,semmai può essere definito anarchico, guardando come vengono fuori le lettere dal sacchetto.
Tuttavia appoggio in pieno la tua mozione e la solidarietà per chi ha scarsi mezzi in particolar verso i giovani.

andjj ha detto...

pagare come sostenitore??? ragazzi non ho una lira..

quando mi arrivano i soldi ne riparliamo ^^

tartaruga ha detto...

Io credo che quello che era possibile fare per alleggerire i costi a milano è già stato fatto...più che mettere a disposizione le proprie abitazioni(chi ha potuto farlo ovviamente), più che concordare sconti con gli alberghi, più che concordare il prezzo scontato del ristorante...cosa si poteva fare di concreto? Alleggerire le spese di alcuni attingendo dalle casse di altri mi sembra improponibile, anche perchè se è vero che qualcuno può avere scarsi mezzi non è che gli altri navighino necessariamente nell'oro...
dopotutto si è appurato che il grosso della spesa sono il viaggio e l'albergo di conseguenza più di tanto è difficile intervenire se non spronando i giocatori residenti che possono ad ospitare i giocatori che vengono da fuori per la notte.
Almeno che non si decida di viaggiare in autostop con la merenda al sacco ,e di dormire in un ostello, non vedo altre soluzioni concrete.

Anonimo ha detto...

viaggiare in autostop con merenda al sacco e soggiornare in ostello....beh...perché no? magari per Napoli ci penso :-)))

k