venerdì 30 novembre 2007

Federazione Italiana Gioco Scrabble

MESSAGGIO IMPORTANTE PER TUTTI I SOCI DELLA FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO SCRABBLE

In questo post potrete visionare e scaricare i due files relativi all'atto costitutivo ed allo statuto della nascente Federazione Italiana Gioco Scrabble.
I files sono stati scritti dal Consiglio Nazionale Scrabble Italiano unitamente ai soci fondatori della F.I.G.S.
Abbiamo deciso di porre all'attenzione di tutti i soci i files prima di registrarli ufficialmente in modo da ascoltare suggerimenti per eventuali modifiche. Per essere considerate valide, le modifiche dovranno essere approvate dalla maggioranza dei soci fondatori (i quali porranno la loro firma in calce ai due atti).
Avete tempo per le vostre osservazioni sino a:

LUNEDI' 3 DICEMBRE 2007
_
_

2 commenti:

Ferroviere ha detto...

Per me è ok, solo un paio di rilievi formali.
1)Nell'Articolo 10 manca il punto c, pare brutto.
2) La durata in carica del Proboviro secondo lo statuto è triennale,ciò non ha senso se tale carica deve essere confermata dal consiglio ogni 2 anni, come indicato nell'atto costitutivo, è necessario sistemare questo dettaglio.

P.S. Un'ultima cosa, cercherò di collaborare al massimo delle mie possibilità a questo nobile progetto, buon lavoro e in bocca al lupo a tutti!!!

sonoio ha detto...

Ho letto il tutto, solo per curiosità, ma mentre leggevo venivo pungolata qua e là dal mio spirito critico. Analizzati i vari spunti che ne ho tratto, mi sono resa conto che, in realtà, sono dettati quasi esclusivamente dalla mia avversione alle regole in genere, avversione che, pur invecchiando, la mia ragione non riesce mai completamente a sopire.
Quindi tanto valeva tenermi le mie idee per me. Ma.....solo un paio di cose sullo Statuto vorrei dirle....:
artt. 6, 7, 8 : se, in pratica, non è richiesto alcun requisito per poter essere socio, il Consiglio deve limitarsi a prendere atto delle domande di iscrizione (: ho capito bene?) , l’unico motivo per cui la domanda può non essere ammessa sembra essere il difetto di forma, e tra l’altro lo Statuto non precisa nulla sulla forma della domanda, specificando solo che la domanda dev’essere contestuale al versamento della quota ove prevista (e se la domanda viene respinta la quota che fine fa?). E se nonostante tutto la domanda viene respinta? Non è previsto nessun ricorso (come invece accade avverso il provvedimento di radiazione) e, peraltro, su cosa dovrebbe basarsi il giudizio sul ricorso se non sono richiesti requisiti di sorta per essere ammessi.....?


art. 12, comma 9 “rimpastato” ma daiiiiiii!
A parte che il termine (per giunta osceno in quel contesto) evoca la peggior politica, ma mi sembra che qui sia utilizzato pure in modo improprio, sempre che abbia capito cosa vuol dire. In genere si ha il rimpasto quando, senza ricorrere a nuove elezioni, e senza nemmeno fare cadere il Governo, il Presidente del Consiglio vacillante, forma un nuovo Governo, cambiando di posto alle stesse pedine, o comunque utilizzando pedine dello stesso schieramento vacillante .....
Nel nostro caso cosa vuol dire? Che se i membri del consiglio si mettono a litigare scelgono al loro interno un nuovo presidente, un nuovo vicepresidente e un nuovo segretario????


art. 17 comma 4: altro passaggio che evoca la peggior politica: l’immunità dei membri di organismi eletti rispetto alle sanzioni disciplinari !!! Cui prodest?

Va bene, mi fermo qui, oltre tutto sono anche fuori tempo limite!!!!
Ciao a tutti