lunedì 26 novembre 2007

Festival Sforzesco - spettegules

Apriamo un post irriverente sugli ultimi Sforzeschi per prendere in giro quelli dell'organizzazione che si vantano tanto e poi hanno premiato uno che doveva essere secondo come terzo ed uno che doveva essere terzo come secondo!
Parliamo anche delle spillette con su scritto "Io love scrabble", di Gino, il proprietario illusionista del ristorante. Parliamo delle risate che ci ha fatto fare il buon Ghilotti con la sua chitarra o delle canzoni napoletane cantate a squarciagola dal grande Drago.
E delle trattative per scambiarsi i premi? "Ti do un Severgnini per un panettone" "Uno Scrabble per un atlante"...
Vogliamo dire qualcosa in merito alle gomme da masticare (masticate!?!?) appiccicate sul tabellone del duplicato e che tenevano su le lettere?
E che ne pensate di Marcuccio che ha costretto Sirianni a giocare perchè voleva iniziare a far parte della classifica del M.i.s.c.?
Insomma scatenatevi, e soprattutto approfittate del post per spifferare tutto quello che ancora non è venuto a galla in questi Sforzeschi.

15 commenti:

lalina ha detto...

CHI HA AVUTO IL CORAGGIO DI DIRE CHE ERANO GOMME DA MASTICARE MASTICATE????

... non erano gomme da masticare!!!! semmai sembra di più una plastilina perennemente moscia...

e comunque, si chiama Blu Tak (vedi sotto):

http://en.wikipedia.org/wiki/Blu-tack

... arfabbeti che non siete altro! tsè!

lalina ha detto...

maròòò.... e sulle spillette c'è scritto IO e non I... ma come devo fare con te??? a proposito manco 'na schifosissima foto delle mie spillette pagate con il mio sudatissimo sangue, eh?? :((

Anonimo ha detto...

le spillette sono davvero carinissime e io, la mia, me la tengo ben stretta. Rosa, sei stata impareggiabile !!
domitilla

Nicotorres ha detto...

Ora vi dico la verità sulla foto della spilletta: questa mattina intorno alle 4 mi sono reso conto che non avevamo alcuna foto della super spilletta solo che non ho potuto farla perchè l'avevo in camera da letto e mi avete stremato talmente tanto l'arbitro che oggi non è nemmeno andata a lavorare :)))

tartaruga ha detto...

dove sta l'errore? il cuore può voler dire amo e quindi io amo scrabble in italiano...(anche se forse x l'italiano ci stava bene l'artlicolo), ma non stiamo a guardare tutto .. e poi vorrei dire a Rosa che per questi sforzeschi non sarai certo ricordata x l'ultimo posto in classifica ma per il primo posto in simpatia, efficienza e capacità organizzativa, sei perfino riuscita a prenotare il posto in treno al secchione....COMPLIMENTI, DAVVERO COMPLIMENTI!!!

Lalina ha detto...

già :) posto prenotato con il mio cell a un costo esorbitante... Adesso capisco perchè Ferroviere ha la villa ad Antibes :P

andjj ha detto...

sirianni voleva giocare quanto me.. poi quando ho sfoggiato il marCulo gli è passata..

il prestigiatore era micidiale..

ninfodoro ha detto...

Qualche impressione a caldo.

LALINA: Stupefacente! (forse è anche la spiegazione dei due giorni senza un momento di pausa). Il tabellone del duplicato è l'ottava meraviglia del mondo moderno. Una sicurezza, un riferimento, precisa come una combinazione scacchistica. Rosa, sei meravigliosa, sei la mamma di tutti noi.

NICOTORRES: Teutonico. Siccome lui è napoletano, già dirgli "milanese" sarebbe una gran promozione. La puntualità che ha presidiato con grinta, la perfetta tenuta dei meccanismi, l'efficienza dell'organizzazione, svelano doti da gran direttore d'orchestra; da affiancarsi al poderoso giocatore, visto che mi ha pure fregato il secondo posto. Unico neo, farmi giocare contro Omar ai primi bagliori dell'aurora.

GIOIELLINO: Santa subito. Accontentarsi di fare l'arbitro in un torneo così invitante, pur di non rompere il numero dei giocatori, è una gran prova di carattere. Dover correre al tavolo di Omar col sorriso sulle labbra per controllare "angami", "talliamo", "psofa", "otogena" è una prova di santità latente.

Grazie dello splendido torneo, ragazzi!

gioiellino ha detto...

Per Ninfodoro: grazie dei complimenti che però non merito: non mi sono iscritta perchè avevo il terrore di trovarmi davanti ad un campione che mi giocasse "angami", "talliamo", "psofa", "otogena" e non avrei avuto assolutamente il coraggio di contestare cotanta padronanza della lingua italiana!
Un abbraccio a tutti e grazie di avermi fatto stare così bene!

Dragone ha detto...

Mi associo ad Eddi nel reiterare i complimenti agli organizzatori (faccio notare che Andrea e Rosa sono di fiere origini campane),non sono però d'accordo sul fatto che "milanese" sia un complimento... se chiamassero milanese me, io mi offenderei a morte !!
sono fierissimo di essere napoletano,meridionalista e neoborbonico,non in quanto sostenitore della monarchia, ma per il doveroso ripristino della verità storica.
Scusate la precisazione ma è un argomento che sento molto.

Dragone ha detto...

forse mi sono espresso male,volevo dire che non penso che milanese sia una promozione rispetto a napoletano...

Lalina ha detto...

Non ti preoccupare diego, abbiamo capito.. :)
Io ho sempre negato la mia milanesità legata, per altro, solo fatto di aver frequentato qua l'università e aver sposato un milanese doc un filino leghista... :)) -

Grazie comunque, a tutti per i complimenti fatti al team "milanese-ma-non-troppo".

Il piacere è stato tutto nostro.. hmmm, o quasi ;)...

Lalina ha detto...

AAAALTTT!!! Un momento!!! LA MAMMA DI TUTTI NOIII???? Maròò!!

Uèèèè, funicolare senza currreeeenttt!!!! Guarda che tra me e te ci sono ESATTAMENTE, SOLO ED UNICAMENTE 22 mesi di differenza!!! Il che vuol dire che, per fare la mamma a te, neanche il calcolo degli anni come i cani e i gatti potrà mai valere!!
Tieniti stretto quel tuo codino fino a febbraio, darling, perchè quando verrò al torneo di napoli te lo taglierò di netto col trinciapollo e me ne andrò trionfante, in giro per la città, cantando la Carmen di Bizet e sventolando il mio vessillo con sopra appeso il resto dei tuoi quattro peli!!
Smmmmmackkkk! :))

Nicotorres ha detto...

Vorrei far notare che per Eddi sono anche "teutonico". Insomma uno che dell'apolidia fa la sua ragion d'essere.
Grazie per i complimenti.

p.s.
Vorrei precisare che il mio cuore è e rimarrà sempre napoletano.

tartaruga ha detto...

a questo punto tra teutonica, tedesca, milanese ,napoletana, io opterei per una definizione di mezzo, ispirandomi al metodo applicato nei tornei, definirei l'organizzazione italo-svizzera..:)
creatività italiana e precisione svizzera!