lunedì 1 dicembre 2008

Sforzeschi 2008 - il resoconto

SIMONA NELL'OLIMPO

Straordinaria prestazione di Simona Morbini che, sbaragliando una concorrenza agguerritissima, si aggiudica il prestigioso torneo meneghino.
Il torneo, che ha visto al via ben 25 partecipanti, si è disputato con la formula recentemente adottata ai Campionati Italiani. Si sono pertanto creati due gironi sulla base del rating nazionale ed i primi quattro qualificati di ciascun girone si sono incontrati in un tabellone ad eliminazione diretta a partire dai quarti di finale. Invece i giocatori classificatisi dal quinto posto in poi di ciascun girone hanno continuato a giocarsi un italo-svizzero per l'aggiudicazione del trofeo "lettera d'argento".
Dopo la prima giornata di gioco il girone "inferno" ha sancito quello che è sembrato il risultato più sorprendente e cioè l'eliminazione del recente campione italiano Fausto Sirianni. La classifica del girone ha visto al primo posto Claudio Veca (4 vittorie), secondo Andrea Gianni (3 vittorie), terza Carmela Cozzolino (3 vittorie) e quarto Alessio D'Alì (3 vittorie). Il primo degli esclusi risulta essere l'ottimo esordiente Alberto Capponi da Milano.
Il girone "paradiso" ha invece definito la seguente classifica: 1° Eddi Bellini (4 vittorie), 2° Margherita Singuaroli (3 vittorie), 3° Rino D'Ambrosio (3 vittorie), 4° Simona Morbini (3 vittorie). In questo caso il primo degli esclusi risulta essere acora una volta Christian Leri che anche a Roma non era riuscito per un pelo a qualificarsi per la fase finale.
I quarti di finale propongono una parte alta del tabellone apparentemente più "forte". Il primo quarto vede di fronte in una straordinaria partita Bellini e D'Alì che esce sconfitto dallo scontro tra titani ma sicuramente a testa alta, 683-663 il risultato finale.
Secondo quarto di finale sbilanciatissimo tra Rino D'Ambrosio ed Andrea Gianni a causa di un sorteggio tessere estremamente favorevole per quest'ultimo. Risultato finale 749-478.
Il terzo quarto di finale vede prevalere con un buon margine Margherita Singuaroli su Carmela Cozzolino, 634-494 lo score al termine dell'incontro.
Infine Simona Morbini ribalta il pronostico che la dava sfavorita e sconfigge nettamente Claudio Veca, 660-563 aggiudicandosi l'ultimo biglietto valido per le semifinali.
La prima semifinale è senza storia, Bellini impone la sua superiorità su Andrea Gianni aggiudicandosi l'incontro senza troppi patemi per 694-496.
Nella seconda semifinale Simona Morbini si prende la rivincita su margherita Singuaroli che la aveva sconfitta nel girone il sabato e vince per 698-532.
Si arriva alla finalissima tra Bellini e Morbini.
Incredibilmente la prima partita, combattutissima, finisce in parità, pertanto i due giocatori devono rigiocare l'incontro. La Morbini, giocando in maniera assolutamente impeccabile, riesce a sconfiggere il più titolato avversario aggiudicandosi il primo torneo della sua carriera scrabblistica e staccando quasi certamente un ticket per il master ad inviti del 13-14 dicembre che si disputerà a Roma.
Per la cronaca la prima finale si è conclusa 654 pari mentre la seconda 680-651; a breve inoltre dovrebbe anche essere possibile riguardare le finali on line come già avevamo potuto riesaminare la finale del campionato italiano.
Fausto Sirianni invece non aveva alcuna voglia di andarsene da Milano senza nemmeno un trofeo, e quindi ha pensato bene di vincere il trofeo "lettera d'argento" lasciando la piazza d'onore a Christian leri ed il terzo posto alla sorprendente Rosa Parrella che ha messo in fila dietro di se campioni del calibro di Marcuccio, Rossi, Capuano, Giambrone, Cogliolo...
I premi speciali quest'anno sono stati assegnati al giocatore che ha realizzato più punti in una singola partita - Bellini con 905 punti contro la malcapitata Braun peraltro autrice di un ottimo esordio; al giocatore che ha realizzato la parola con il maggior punteggio - Veca con stiperei da 230 punti; al giocatore che ha realizzato lo striscio più lungo e più remunerativo - sempre Veca con delicato su regolato da 98 punti; al giocatore che ha pescato il maggior numero di jolly - Daniela Rossi con 11 jolly pescati su 14 in 7 partite; al miglior giocatore under30 Alessio D'Alì; al primo uomo fuori dal podio - sempre D'Alì; alla prima donna fuori dal podio, Margherita Singuaroli; è stato premiato come di consueto anche l'ultimo classificato che ha vinto un buono omaggio per l'iscrizione al prossimo campionato sforzesco.
Concludiamo come di consueto con un plauso agli organizzatori del torneo: Daniela Rossi ed Andrea Penati che oltre ad aver scelto dei trofei bellissimi e molto originali hanno fatto in modo che tutto filasse senza intoppi. Bravi ragazzi, organizzazione impeccabile!
Chiudo con una nota di colore. Non posso esimermi dal ringraziare pubblicamente Rosa Parrella che ha fatto venire i lacrimoni un pò a tutti sabato prima dell'inizio del torneo proiettando un video in cui ringraziava pubblicamente il sottoscritto in qualità di presidente uscente della neonata Federazione Italiana Gioco Scrabble. Ringrazio anche tutti gli amici del consiglio direttivo per i graditissimi regali che mi sono stati consegnati. Con rammarico ho notato che non vi è alcuna foto raffigurante la stupenda maglietta, la coppa e la proiezione del video. Immagino comunque che per chi vi abbia preso parte sia stato un momento indimenticabile! Grazie.

CLASSIFICA SFORZESCHI 2008
  1. Simona Morbini
  2. Edgardo Bellini
  3. Andrea Gianni
  4. Margherita Singuaroli
  5. Alessio D'Alì
  6. Claudio Veca
  7. Rino D'Ambrosio
  8. Carmela Cozzolino

CLASSIFICA LETTERA D'ARGENTO

  1. Fausto Sirianni
  2. Christian Leri
  3. Rosa Parrella
  4. Andrea Marcuccio
  5. Daniela Rossi
  6. Olga Capuano
  7. Maurizio Giambrone
  8. Lucia Cogliolo
  9. Anna Casali
  10. Claudia Braun
  11. Giovanni Clemente
  12. Alberto Capponi
  13. Andrea Penati
  14. Fabrizio Mereu
  15. Lucio Toscano
  16. Vittorio Fumagalli
  17. Carla Morisi

IMMAGINI DELL'EVENTO

21 commenti:

Lalina ha detto...

Terza???? ma non l'avevo mica capito!! Avrei fatto più casino... :-( comunque, la soddisfazione più grande, lo reitero, è stata quella di arrivare prima di Andjj!! :-)

Anonimo ha detto...

la mia tristezza + grande è la stessa!!!

andjj

Anonimo ha detto...

anche se a dire il vero il metodo con cui sono stati calcolati i buholtz è sempre + incognito avendo io giocato sia con sirianni che con leri, mentre parella ha giocato con il bye!
altra cosa incomprensibile è come mai leri sia arrivato dietro sirianni..

insomma la formula nuova oltre a non piacere è ancora parecchio da perfezionare

andjj

Nicotorres ha detto...

Direi ad andjj che la formula non piace a lui e forse anche a qualcun altro. Per quanto mi riguarda la trovo molto interessante ed anche se restituisce risultati tecnicamente meno veritieri offre la possibilità a tutti i giocatori di giocare finalmente anche per i piani alti della classifica. Inoltre ha a mio avviso un altro aspetto positivo, i giocatori fuori dai giochi dopo la prima giornata di gioco si giocano comunque un torneo a se stante con tanto di trofeo e continuano quindi a giocare per vincere.
A me sembra che questa formula sia un ottimo spot per tutto il movimento

Anonimo ha detto...

Mitica Simona. Era solo questione di tempo.:-)

k

Ale90 ha detto...

Proprio un bel torneo, non c'è che dire... e vedere qualche faccia nuova è sempre un piacere :)
Grandissimi complimenti a Simona, che comunque è tutto fuorché una sorpresa :D

Un grande ringraziamento agli organizzatori, che ci hanno pure vezzeggiato con i dolci, anche da parte mia (Domi era già in ansia un mese fa :D).

Magic moment del torneo: la sobria esultanza di Rosa per essere arrivata davanti al Marcuccio...

PS Sinceramente questa formula mi lascia qualche perplessità... ma ci sarà tempo e modo per discuterne :)
PPS Gagè, gagì, gagiò, gagià!

Anonimo ha detto...

la mia idea era di fare chiarezza + che polemica ma visto che ci siamo...
nico la lista di persone a cui nn piace la formula comprende tutti tranne te e torzoni

andjj

Nicotorres ha detto...

A me piace l'idea di vedere volti nuovi nelle fasi finali dei tornei. Ciò non toglie che se è vero che alla maggioranza di noi non piace giocare con questa formula non mi sognerei mai di imporla a prescindere. Direi che passato il master si potrà aprire un bel post ad hoc nel blog per discuterne insieme.

Anonimo ha detto...

Questa formula piace anche a me. Sarà che è più imprevedibile (come in realtà accade per tornei di altri mille sport e giochi vari, tipo calcio, basket, pallavolo, tennis per dire gli sport minori...).
Insomma...se ogni torneo dovesse rispecchiare sempre e comunque il livello di abilità dei giocatori, allora che senso avrebbe fare i tornei? Prendiamo il rating e stop.

Sarà che a Firenze mi son giocato il podio probabilmente solo grazie a questa formula...ma a me piace come credo anche a molti outsider che così possono appunto "sognare" un pochino.

k

Lalina ha detto...

Sono d'accordo con K. E non perchè sono arrivata terza in un girone minore (e non lo avevo nemmeno capito) ma perchè, come continuo a dire da molto tempo, anche i "piccolini" hanno bisogno di essere considerati. Desidero ricordare a tutti che, secondo me, sono i piccolini che fanno grandi i tornei. Questo perchè, se giocaste sempre e solo tra di voi, che state ammollati sulle foglie di fico lassù nell'olimpo mentre sgranocchiate semi di finocchio e patatine al ketchup, non ci sarebbe nessuna gratificazione, o no? Buholz, bye e tutto il resto, se devono essere calibrati meglio, penso che Stefano lo farà. Purtroppo il tempo di farlo ce l'ha, ora :-(. Inoltre, l'idea di permettere agli organizzatori di un torneo di poter scegliere tra più formule mi sembra democratica e giusta. Chi vuole partecipare, poi, decide se farlo o no. Certo, la Federazione deve limare, aggiustare e regolare determinate aree grigie anche a questi livelli e il lavoro che li aspetta non è da poco, ma questo è un argomento che il nuovo consiglio dovrà affrontare, in primis, da Gennaio perciò, se state leggendo, incominciatevi a tirare su le maniche che quest'anno non ve ne lascio passare una!
grazie
rosa

Anonimo ha detto...

Sinceramente non saprei dire quale sia la formula migliore per un torneo, però mi piacerebbe che per queste questioni ci fosse nel Blog un'area dedicata ai sondaggi.

Maurizio

tartaruga ha detto...

POTREBBE ANDAR BENE LìIPOTESI DI RINO DI TUTTO ITALO-SVIZZERO CON I PRIMI 2 CHE DISPUTANO UNA FINALE, MA A ME PIACEREBBERO 4 GIRONI CON 4PARTITE(ITALO-SVIZZERO) DI SABATO CON I 4 VINCITORI CHE DISPUTANO UNA FINAL FOUR TUTTI CONTRO TUTTI LA DOMENICA (3 PARTITE) MENTRE I RESTANTI CONTINUANO CON IL TORNEO DELLA LETTERA D'ARGENTO CHE COSì ASSUMEREBBE UNA MAGGIOR RILEVANZA VISTO CHE IL VINCITORE SAREBBE CMQ IL 5#CLASSIFICATO IN ASSOLUTO.

BOH...è UN'IDEA COME TANTE..:)

Anonimo ha detto...

sia quella di rino che quella di tarta mi sembrano molto valide

andjj

Anonimo ha detto...

in realtà rino proponeva 2 gironi italo.svizzero di 6/7 turni e i primi due che fanno la finale tra loro

Anonimo ha detto...

andjj

Norrin Radd ha detto...

No no Rino non parlava di due gironi. Comunque si trovasse il sistema per rendere i tre turni del torneo di consolazione l'effettiva continuazione dei primi quattro sarebbe diverso ma così non funziona mica tanto bene. E' allucinante che io non abbia giocato con Chris.

Ale90 ha detto...

/Estiqaatsi mode on

Mi sono accorto che la mia lucevamo faceva 221 punti e non 212 come avevo inizialmente segnalato :)
Fortunatamente è stato irrilevante :P

/Estiqaatsi mode off

Anonimo ha detto...

per curiosità.. si sa qualcosa sul rating??

andjj

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Giustificato facendo la mia posta prima scrabbleitalia.blogspot.com , che sembra essere un forum meraviglioso!