domenica 15 novembre 2009

Scrabble Club Milano - 14.11.2009 - Torneo dei quartieri

LALINA PRIMA!

In effetti sarebbe più giusto dire che è stata Gloria ad arrivare prima, non avendo perso nemmeno un match in tutta la giornata, ma ormai si sa, sono un blogger ed inseguo la notizia; secondo voi fa più notizia un cane che morde un uomo o un uomo che morde un cane?
Quindi la notizia è: Lalina vince il suo primo torneo (LOL)

Scherzi a parte, proseguono le attività dello Scrabble club Milano. Ieri, nella sede di via delle Forze Armate ha avuto luogo il torneo dei quartieri. 4 squadre in rappresentanza di 4 zone di Milano e dintorni si sono confrontate in match accesi, forse anche troppo, ed avvincenti.

Passiamo alla fredda cronaca, le semifinali hanno visto di fronte "San Siro" (Gloria/Lalina) vs "Assago" (Annetta64/Vik22) con il "nobile" quartiere che la spunta per 640-522
Seconda semifinale scoppiettante tra "PieveLodi" (Giov5/Karma) e "MonzaBaggio" (Albertoc/Magma) conclusasi 697 a 682. Purtroppo in questo match si è verificato un buffo episodio, Giov5 inciampando ha involontariamente rovesciato la plancia di gioco rendendo impossibile ricostruire la partita per come si era svolta sino a quel momento. Purtroppo i giocatori si sono accordati per proseguire il match utilizzando solo la parte di plancia ancora intatta, ma alla fine dell'incontro Magma abbandonava la sessione sentendosi defraudata di una vittoria che le sarebbe spettata di diritto. Pertanto a seguito di questo episodio Albertoc ha proseguito il torneo in singolo.

La finale per il primo posto vedeva comunque ancora una volta primeggiare "San Siro" che sconfiggevano "PieveLodi" con lo straordinario punteggio di 703 a 630.
Terzi classificati "Assago" che stracciano 650 a 370 il ramingo Albertoc

Complimenti ancora alle campionesse di "San Siro" ed appuntamento a tutti i soci per la prossima settimana in via Sant'Uguzzone per il torneo di doppio misto.

CLASSIFICA
  1. "San Siro" (Gloria/Lalina)
  2. "PieveLodi" (Giov5/Karma)
  3. "Assago" (Annetta64/Vik22)
  4. "MonzaBaggio" (Albertoc/Magma)

9 commenti:

Nicotorres ha detto...

Vi riporto uno stralcio del regolamento di gioco francese: "9.2. Grille bouleversée ou renversée
La pendule est arrêtée et un arbitre qui aidera à tout remettre en place est appelé. L’arbitre peut décider d’infliger une pénalité au joueur qui a renversé le jeu - en particulier s’il l’a fait sciemment. Si le jeu ne peut pas être remis en place pour quelque raison, le joueur qui a renversé le jeu, est déclaré perdant."
Traducendolo significa che se si rovescia la plancia, si ferma l'orologio, si chiama l'arbitro, se si riesce con l'aiuto dell'arbitro a ricostruire la partita si ricomincia (l'arbitro può decidere di comminare una penalità al giocatore che ha provocato il rovesciamento della plancia), nel caso in cui non si riesca a ricostruire la plancia il giocatore che ha provocato il rovesciamento viene dichiarato sconfitto.
Non mi sembra che questa norma sia stata recepita dal nostro regolamento nazionale e non ricordo se vi sia una norma de residuo ma per questo chiarimento possiamo chiedere un aiuto a Eddi

Lalina ha detto...

Si, si... ho vinto ma non fa niente, nun te preoccupà, è stato tutto merito di Olga.

Comunque, per l'ennesima volta,vista la presenza praticamente nulla degli altri soci, abbiamo fatto il punto della situazione con andrea e la situazione non è per nulla rosea. Ultimamente (e non da pochi giorni) la frequenza dei soci milanesi è, a dir poco, nulla. Rimangono sempre i soliti: io, alberto, carla, magda, i fumagalli e giovanni con qualche sporadica incursione di fabrizio e signora. Queste presenze, tra l'altro, non sono mai contemporanee e sembra che ci si dia il cambio di tanto in tanto al punto che, in una occasione, Carla è rimasta da sola in S. Uguzzone. Infatti, nonostante la massiccia affluenza alla riunione del mese scorso, nonostante i bei discorsi, le belle parole (tante parole) alla fine non si è più visto nessuno e quando dico NESSUNO intendo davvero, NESSUNO di coloro che avevano proposto e avevano argomentato. Infatti avevo proposto ad Andrea di intitolare questo post: "ARMIAMOCI E PARTITE". Sul post di Ludica non l'ho voluto mettere ma desidererei evidenziare quanto segue: durante i tre giorni non un solo socio (a parte Alberto e Margherita) si è presentato per aiutarci. E meno male che c'era Fausto sennò ci saremmo suicidati. Eravamo in quattro più Alessio che è venuto da Genova Domenica. Allora, io mi chiedo, così come ha fatto Andrea (grazie Alessandra): che gusto c'è a "obbligare" la gente a venire o a promettere di venire quando poi, alla fine, non vengono oppure non vengono di loro spontanea volontà? La mia considerazione è la seguente: io non chiamerò, solleciterò nessuno perchè, alla fine, chi vuole venire e giocare, viene e chi non vuole, o non gli piace venire, o non può, o dio sa cos'altro, non lo fa. E se, un giorno, verranno e ci troveranno, bene, sennò, non fa niente. Il fatto che ha causato l'abbandono da parte di Magda, secondo me, non è stato preso per quello che era e cioè uno spiacevole incidente tra amici che giocavano. Eravamo quattro gatti (davvero); che bisogno c'era di urlare al broglio?? Vabbè, ognuno è fatto a modo suo. Comunque, Andrea fa quello che ritiene meglio, ma io penso che nessuno dovrebbe spendere il proprio tempo (e denaro) a "corteggiare, adulare, pregare, obbligare" qualcuno a venire a giocare a Scrabble con noi dato che tutti siamo utili e nessuno è indispensabile. Parafrasando quello che diceva Manfredi, "Lo Scrabble è un piacere, se non vieni perchè ti fa piacere, che piacere è?"
Grazie
Rosa

Anonimo ha detto...

capirei gridare al broglio se fosse stato intenzionale..ma giov5 non si è fatto male, speriamo, e mi sembra questa la cosa più importante.
COMPLIMENTI LALINOLGA!!!!!!!
AD MAIORA!
col vento in poppe..pardon... in poppa! :)
ivania

Lalina ha detto...

Marò... ho scritto Olga! Stavolta Gloria mi ammazza, lo so... :-))) tutte le volte la chiamo Olga e nessuno capisce perchè! :-/

Anonimo ha detto...

ciao Lalina, per prima cosa complimenti, una bella prestazione fa sempre piacere.

permettimi tuttavia di dissentire sull'approccio organizzativo,

non sono d'accordo con te quando
dici che ti sei stufata di correre dietro a questo e a quello per aver gente agli appuntamenti.

è l'unica possibilità fino a quando non avremo numeri diversi dagli attuali. Io a firenze per avere 24 persone a giocare ho fatto almeno una sessantina di telefonate e mandato oltre cento e-mail. Ho sondato, pregato e negoziato presenze.

Rino e Pietro a Roma hanno fatto lo stesso, non basta mettere un post e aspettare che la gente si iscriva. Non basta fissare una data al circolo per riempire la stanza.

E'un'amara constatazione, ma è l'unica che ti posso offrire.

ciao
stefano

Rosa Parrella ha detto...

per i tornei, posso anche essere d'accordo, stefano, ma se si parla di riunioni di un club già fissate, scevre da qualsiasi elemento agonistico e create unicamente per la gioia di stare assieme a gente che nutre, come te, la stessa passione per un gioco, allora no, e resto del mio parere perchè la libertà di scegliere, secondo me, viene prima di tutto, ma che si dica, però, quale è la scelta che si è fatta.

Anonimo ha detto...

ciao Rosa,

sottoscrivo la tua risposta,
però ti riporto una cosa che mi è capitata. prima di ricominciare a giocare a scrabble andavo settimanalmente al circolo del mah jong, un amico mi ha detto in settimana scorsa vieni sabato a giocare, ero libero ho detto ma si ci vado, poi mi è passato di mente.

quando stamani mi è arrivata la classifica della riunione, mi sono ricordato.

morale: non necessariamente
è tutto premeditato, voluto; molto del nostro quotidiano è frutto del caso, magari un giro di telefonate al sabato mattina avrebbe evitato la situazione da te descritta.

Ho da tempo accettato che lo scrabble, non rappresenti per tutti quello che è per me;

e proprio perchè lo so, che cerco di non dare alibi a chi potrebbe venire ma casomai se lo dimentica.....

non costringo nessuno tanto è vero che poi vengono e si divertono, hanno solo bisogno di un piccolo stimolo.....

ciao
stefano

m.comerci ha detto...

stefano non costringe nessuno?!
a me per avermi ai tornei mi minaccia di indicibili ritorsioni...! :)
quanto alla "vita di club" ha ragione Rosa: non si possono costringere le persone, e se non si è un numero minimo "sicuro" il circolo è sempre sull'orlo dell'estinzione.

ciao
michele

m.comerci ha detto...

Quanto all'incidente che mi pare di intuire (rovesciamento della tavola), mi pare non sia previsto dal regolamento nazionale (ma io non ho l'ultima versione).
Nell'antico regolamento del FSM (prima del regolamento nazionale; con cui cercavo di far pesare l'importanza dei referti, senza successo...) l'articolo 26 prevedeva:

Qualora per qualunque motivo le lettere sul tabellone fossero mosse, il giudice di gara ricostruisce, a tempo fermo, la situazione preesistente in base ai referti dei giocatori. Il giocatore responsabile del disturbo può essere sanzionato con penalità dal giudice di gara. Se non è possibile ristabilire la situazione di gioco entrambi i giocatori sono considerati perdenti.

ciao
michele