domenica 29 novembre 2009

C.I.S. 2009 - Milano 28/29 novembre 2009

GIANNI E MORBINI CAMPIONI ITALIANI

Si è appena concluso il secondo Campionato Italiano a squadre con la vittoria di "Lombardia 1" composta da Simona Morbini ed Andrea Gianni. I campioni lombardi sono stati gli unici a vincere ben 5 delle 6 partite disputate (contro Parrella/Singuaroli, Avolio/Giambrone, Braun/Mereu, Ghilotti/Penati, D'Ambrosio R/D'Ambrosio S.) e chiudendo con una straordinaria differenza punti di +548!
I due vincitori hanno confermato il pronostico che li dava favoriti mostrando un ottimo affiatamento indispensabile per la vittoria in una competizione a squadre.
Secondi classificati i "Sushi" altra squadra lombarda composta da Daniela Rossi e Andrea Marcuccio, unici ad aver sconfitto i vincitori e che hanno chiuso il torneo con 4 vittorie, due sconfitte ed una differenza punti di +291.
Terza la "Nord-Sud" formata da Margherita Singuaroli e Rosa Parrella che a dispetto del nome chiude un podio tutto lombardo. Anche per loro ottimo torneo con 4 vittorie, due sconfitte e +151 di differenza punti.
A dispetto della fredda cronaca c'è da dire che la vera vincitrice di questa edizione del Campionato Italiano a Squadre è la formula. E' per tutti risultato entusiasmante e divertente giocare in coppia potendo analizzare le tecniche del compagno e completando a vicenda le rispettive lacune. Inoltre finalmente si è visto qualcosa di nuovo in un torneo di Scrabble, equilibri stravolti e nomi del calibro di Rino D'Ambrosio, Stefano Torzoni e Gino Lisi lontani dal podio.
Il torneo ha segnato anche l'abbandono dello scrabble agonistico per Andrea Gianni che per motivi personali dovrà rinunciare per i prossimi mesi a partecipare alle tenzoni scrabblistiche.
Infine chiudo con un plauso per gli organizzatori Alberto Capponi e Rosa Parrella che con la loro professionalità e dedizione hanno permesso a tutti i giocatori di godere di una due giorni davvero molto divertente. Ottima la sede di gioco e molto pratica l'idea di organizzare il buffet sia per la cena del sabato che per il pranzo della domenica all'interno della casa dei giochi stessa. Inoltre lo Scrabble Club Milano, su proposta del segretario Alberto, ha avuto il piacere di offrire il pranzo della domenica a tutti i partecipanti.
Insomma, come sempre e forse anche più del solito, gli assenti si sono davvero persi Scrabble, tanto divertimento e delle belle ore trascorse in compagnia.
I prossimi appuntamenti scrabblistici vedono in calendario le "finali Master" alle quali accedono di diritto solo i primi dieci giocatori della classifica nazionale e che si disputeranno a Napoli il 12 e 13 dicembre.

CLASSIFICA
  1. LOMBARDIA 1 - Simona Morbini/Andrea Gianni - 10 pt
  2. SUSHI (LOMBARDIA 4) - Andrea Marcuccio/Daniela Rossi - 8 pt
  3. NORDSUD (LOMBARDIA 3) - Margherita Singuaroli/Rosa Parrella - 8 pt
  4. LE SPUGNE (LOMBARDIA 2) - Diego Ghilotti/Andrea Penati - 8 pt
  5. FIORENTINA (TOSCANA 1) - Gino Lisi/Stefano Torzoni - 8 pt
  6. LOMBARDIA 6 - Claudia Braun/Fabrizio Mereu - 6 pt
  7. LE DUE SICILIE - Ivania Avolio/Maurizio Giambrone - 6 pt
  8. ROMOLO E REMO (LAZIO 1) - Rino e Silvio D'Ambrosio - 6 pt
  9. LOMBARDIA 7 - Carla Morisi/Paolo Capponi - 6 pt
  10. LOMBARDIA 8 - Anna Casali/Vittorio Fumagalli - 4 pt
  11. LOMBARDIA 5 - Alberto Capponi/Simone Festa - 2 pt

IMMAGINI DEL TORNEO

22 commenti:

Lalina ha detto...

C'è una canzone bellissima e che io adoro(è anche la sigla di una trasmissione di radio2 ma, forse, più famosa perchè è una delle lead songs del musical "Sound of Music") che si intitola My favourite things. Qualcuno la conosce suonata da John Coltrane o Al Jarreau. A me piace l'originale di Julie Andrews. Comunque, tutta 'sta pippa di parole per dire quali sono state le mie "favourite things" di questo torneo:

1) HO BATTUTO MARCUCCIOOOOOO!!!!!!
2) HO BATTUTO MARCUCCIOOOOOO!!!!!!
3) HO BATTUTO MARCUCCIOOOOOO!!!!!!

ah... poi:

4) HO BATTUTO MARCUCCIOOOOOO!!!!!!

:-))) beh, se la vogliamo dire tutta: ABBIAMO BATTUTO MARCUCCIO. Però, avremmo anche battuto Andrea e Simona se non ci avessero infilato un "innocentissimo" FUNICELLE (che mai avrei contestato) e che invece non esiste :-/(meditate, gente, meditate...)

e, dopo AVER BATTUTO MARCUCCIO :-)) la cosa che mi è piaciuta di più è stato il cattò di patate fatto da Carmen del bar della Casa dei Giochi (bbbbuono) e poi mi è piaciuto moltissimo giocare a due. Ho visto cose che voi umani non immaginereste mai :-) tecniche, tattiche e strategie che sono entrate, forse, nel mio bagaglio di conoscenze dello Scrabble. Dubito che le userò mai, ma ora so che forse è davvero meglio bloccare un possibile bingo portando a casa un punteggio bassino piuttosto che cercare di far più punti possibili. L'abilità starà nel riuscire a capire quando è il momento giusto... :-/. E' stato bello discutere con Meg scrivendosi sui fogli e ridere delle incomprensioni sulle coordinate delle parole: "l'hai vista?" "si" "la mettiamo?" "si, dai!" "ok, dai mettila giù tu" "ok"... "Nooooo non quella!!! Che cxxxo hai visto???"... Bello. Ci sono stati tantissimi momenti dove le parole, mentre una girava le lettere, venivano davanti agli occhi ad entrambe, proprio in quel preciso istante. Era come se si accendesse la lampadina non più singolarmente su una testa, ma una sola su due teste (non so se mi sono spiegata comunque, fa lo stesso) e ti senti di più squadra. Suggerisco a tutti i prossimi organizzatori dei tornei a squadre di farli a due e non a più persone, se possibile, perchè mi è stato detto che a tre ci si disperde un attimo e il tempo vola e chi ha provato entrambi assicura che a due sembra essere la soluzione migliore.

Grazie infinite al Club di Milano che ci ha regalato il pranzo.

E grazie pure a chi non ho ringraziato!

:-)
Rosa

p.s. Grazie a Ivania che s'è fatta dagli Appennini alle Ande pur di arrivare nella nebbiosa Milano e giocare con noi!

andjj ha detto...

brave rosa e margherita.. ottimo torneo..

cmq contesto cattò e con i punti della contestazione vinco la partita
.p

lalina ha detto...

ahahah si, come no. tanto hai perso, marculo. Accetta la sconfitta e facci conoscere, invece, la donna che ti sopporta! Portala da noi al torneo di Natale che abbiamo proprio voglia di sapere com'è che si è messa con te!! :-))

P.s. stamattina ho controllato sullo zinga e invece funicelle c'è... mò vorrei capire se come diminutivo non lo si accetta o se, per il semplice fatto che sta nello zinga, vale. grazie.

andjj ha detto...

non vale perchè è un diminutivo e non un lemma ^^

Anonimo ha detto...

ne è valsa la pena! per il povero malcapitato Maurizio ho capito subito che non sarei stata utile a far salire il punteggio. sabato mattina, nell'ascensore dell'albergo, leggo " orgasmo di controllo" vicino alla pulsantiera.
Capperi, penso, sti milanesi non si fanno mancare niente, mo mi faccio un po su e giù.. invece guardo meglio cercando istruzioni ed era "organismo di controllo"... ed ho pensato: se non so neanche leggere, figurati a scrivere...povero Giambrone!!!!
ivania

lalina ha detto...

:-)))) bellissima!!

Anonimo ha detto...

cmq è caduto un mito terronico: l'efficienza milanese..
Daniela comincia la cerimonia della premiazione con la precisa intenzione di premiare prima i primi !!! un coro di vibrate proteste per invertire l'ordine!
seconda gaffe: ci si era dimenticati del premio agli ultimi classificati, perchè gli iscritti erano 10 coppie e non 11..ma insomma, la SantaRosa ha scovato negli armadi due splendide scatole di scrabble...
ma Alberto!!!!! premia con la scatola girata a capasotto (=valida in napoletano) e quando lo avvertono, la ruota di 180° presentando il retro della scatola!!!! risate a valanga.
e come ho già detto, la premiazione è uno dei momenti per i quali farei altro che centinaia di km :))))
ivania

Anonimo ha detto...

ma fossero migliaia i km, li farei egualmente per incontrare gli scrabblers. da chi comincio? dalla supersimpatia di Andrea Penati e Gianni, di Simona, di Daniela che guida Marcuccio premurosa? da Marcuccio che viene a giocare dopo una notte di baldoria e vince pure il 2°? e ora chi glielo dice di non bere? e il vino di Diego, buonissimo! e lui che mi fa svenire dal ridere perchè dice "cazzo" 4 volte in 3 frasi!!! e i fiorentini? grandiosi! 2 uominoni che si mettono quella orribile sciarpa della fiorentina (orribile per l'accozzaglia cromatica di viola e rosso) e poi fanno battute da piegarsi in 2! la passione di meg per lo scrabble a scuola...si vede il fuoco delle sacerdotesse apollinee e se ne sente il calore, che bello.
e poi Romolo e Remo, al secolo i fratelli D'ambrosio, Rino tanto appassionato da spiegare le regole dello scrabble al portiere del bert hotel e Silvio tanto fratello da fargli da ombra al gioco e tanto intenerito da prenderlo in giro insieme a me ipotizzando un Rino missionario dello scrabble in africa. e poi...
ivania

Anonimo ha detto...

Naaaa ... siamo efficentissimi Iva, è solo che non volevamo mettervi in imbarazzo con un eccesso di seriosità e zelo.... :-))
Scherzi a parte, mi ha fatto molto piacere conoscerti di persona. Per quanto riguarda l'albergo che offre ai propri clienti "l'orgasmo di controllo" ci stiamo organizzando. Potrebbe essere un modo per aumentare l'affluenza :-))

Baci da una grigissima (ma pur sempre bella) Milano
Daniela


Daniela

Anonimo ha detto...

e poi Carla col suo sorriso sornione che ci vuol propinare uno "stincanti" da far apertamente ridere perfino il suo compagno di gioco, fratello di Alberto! e la sorridente socievolezza dei Fumagalli e di Simone....I love.
e quanto mi è piaciuto giocare con Maurizio, la sua riservatezza copre un'anima cristallina come il suo sguardo che è volto sempre alla quintessenza, espressione della correttezza. e poi mi lascio Rosa, che ci lascia le mollichine per non perderci nei boschi e farci ritrovare la casetta di marzapane dello scrabble, Rosa forte, coraggiosa, un carrarmato a forma di cuore pulsante, fresca e briosa, un ruscello d'acqua fresca...e mi son beccata pure la palla rossa natalizia coi cioccolattini, casomai dovessi avere la malaugurata intenzione di mangiare un pochino di meno....
non c'era quasi nessuno dei soliti che incontro ai tornei ma non mi sono sentita spaesata neanche per un secondo..
viva CIS a Milano!!!
ivania

Anonimo ha detto...

a proposito...Rosa stai preparando la cerimonia per consegnare la medaglia d'oro al valore civile a Claudia Mordillo che regge Fabrizio Rumcasusu?
io sono scappata per non dovergli pagare gli ammortizzatori della macchina che hanno retto il mio dolce peso mentre mi riaccompagnavano all'orgasmico bert hotel....
spero non mi inseguano..
ivania

indurain ha detto...

Praticamente "Lombardia" batte "Resto del Mondo" 4 a 0!!!
Se lo sa Bossi presenta subito una interrogazione parlamentare per istituire il federalismo scrabblistico e staccare la Lombardia dalla FIGS...
Scherzi a parte: complimenti ai Lumbard e grossi "buuuu" ai romani.

Salutoni,
Elvio

Anonimo ha detto...

ora mi vado a fare un sonnellino perchè durante il viaggio di ritorno una signora brasiliana fobica mi ha raccontato tutte le sue fobie ed ha acceso e spento la luce solo 214.000 volte all'ora, poi sono andata dritta a scuola, 6 ore ininterrotte ed ora rischio di battere la testa sulla tastiera digitando ronf..ronf...
ivania

giambrix ha detto...

Grazie agli organizzatori e, permettetemi, anche a Ivania, Romolo, Remo, Gino e Stefano senza i quali, come ha rilevato Elvio, questa formula di torneo sarebbe stata impossibile.
Agli assenti: BUUUUUU....

Lalina ha detto...

già, direi che è stato un bel torneo, davvero. Si, parliamo della Sig.ra Mereu e della sua "toscana" maniera di azzittire il compagno :)) è stato troppo comico vederli giocare assieme. Lui si faceva venire le ispirazioni assurde e lei lo bacchettava quasi a spiegargli come si giocasse a Scrabble e lui, adorante, la lasciava fare. Bellissima coppia. Spero, davvero presto, di mangiare i confetti! Romolo e Remo? Hai ragione, Ivania, semplicemente incantanti :) soprattutto quando Rino stava mettendo giù un sospirato bingo che, lettera dopo lettera ha iniziato a posare giù dalla fine e quando tutti abbiamo visto che finiva con "CULO" abbiamo smesso di respirare fino a quando suo fratello, leggendo INOCULO, ha detto: "'mazza me stavo a spaventà pecchè penzavo ch'era n'artro bbingo!"... Marò, troppo belli! Ultima nota e poi chiudo su questo post: ho ringraziato Meg personalmente ma desideravo farlo anche pubblicamente perchè posso immaginare lo stress di avere un giocatore poco brillante come me accanto ma, sarà l'amicizia, sarà tutto quello che vuoi, c'è stata davvero armonia. E poi, nota comica, sarei dovuta essere io, quella terrona, per spirito di superstizione, a voler rimanere nella stessa posizione (io a dx e lei a sx) durante tutte le partite, o a voler lasciare invariati i compiti (estrarre le lettere, segnare i punti) pur di non offendere la dea fortuna e invece, è stata la bergamasca doc che, timidamente, me lo ha chiesto. Dolce, tenera Meg :))) Grazie...

Anonimo ha detto...

anche se tra i latitanti devo dire che leggendo tra i commenti del post quelle che io chiamo "Le cronache di IVANIA", o quando mi accorgo che "La pantera ROSA colpisce ancora", mi sento che anche se a 600 km di distanza un pò sono stato lì con voi.

E c'è da dire che ancora non ho letto nulla da parte di un'altro partecipante al torneo, che quando inizia a scrivere non si ferma facilmente, quello che dalle foto ho visto indossare a Milano "Il colore viola"...


pedrored

Anonimo ha detto...

Ho adorato questo torneo; la formula in doppio mi è piaciuta molto: rilassante, divertente, proficua, vincente :-)
L'equilibrio e il confronto fra i giocatori hanno dato origine a splendide prestazioni agonistiche oltre che a gag divertenti.
A questo proposito, tengo a sottolineare che è Rosa che mi ha fatto l'onore di giocare con lei, e non viceversa. Mi commuove sempre la stima smisurata che nutre nei miei confronti: potrei convincerla ad organizzare un campionato nazionale fra i resti di una città terremotata, per quanto si fida di me... ;-)
La ringrazio qui pubblicamente e, come le dicevo ieri, so che se il nostro risultato è stato buono, è merito di entrambe, non più di una o dell'altra; il risultato migliore è il gioco di squadra.
Come dice il maestro del coro ai miei alunni, quando si sente una voce fuori dal coro, abbiamo steccato tutti. Se la tua voce si perde nelle voci degli altri, il canto è meraviglioso.
Quindi, Ro'...direi che abbiamo cantato bene :-)))

Un grazie infine a tutti coloro che hanno partecipato, soprattutto a chi s'è fatto i viaggi: Al Regno delle due Sicilie con la sua classe inconfondibile, a Romolo e Remo che rappresentavano l'Urbe e ai simpatici fiorentini.

Vi faccio una confessione: sabato, guidando verso Milano, contagiata dal grigiore del tempo, mi dicevo che avrei dovuto restarmene a casa all'asciutto e al calduccio.
Dopo avervi rivisto mi sono ripetuta più volte che avrei perso un bellissimo torneo (e non solo per il podio, credetemi ;-)
Un abbraccio a tutti, Merghe

Anonimo ha detto...

PS. Merghe sta per Meg- Marghe :-)

rinodam ha detto...

stefano, io e qlche altro siamo ora impegnatissimi con il problema su modulo; a mezzanotte scade il termine e la situazione è ancora fluida. abbiate pazienza, a presto.

Anonimo ha detto...

salve da miciogigio,

volevo fare i miei complimenti agli organizzatori della prova milanese, tutto ha funzionato egregiamente, tutto era stato attentamente pianificato (del resto son milanesi mica per caso).

partiamo dalla formula, avvincente interessante ha consentito lo svolgersi di un torneo affatto scontato e sempre incerto. Niente è perfetto e qualche miglioria può essere apportata (tempo 30 minuti, eccessivo infatti era quello pensato per squadre di 3 elementi. Meglio sarebbe stato 25 minuti e portare il torneo a 7 turni) resta il fatto di un'esperienza decisamente positiva sia da un punto di vista tecnico (raramente le partite sono state scontate) sia dal punto di vista dell'atmosfera che si è respirata per tutta la manifestazione.

Il fatto che si trattasse di partite "atipiche" ha fatto si che
si stemperassero un po' di quelle tensioni agonistiche che sempre ci sono, lasciando il campo ad una bella giornata di gioco e canzonamento.

Anche se non ho conseguito un brillante risultato sono contento di esserci stato, perchè è stato bello condividere quel bel clima che ormai è una componente imprescindibile delle nostre riunioni.

Perdono Ivania, quando parla dei colori della FIORENTINA perchè in quanto donna non sa di cosa parla......

Ringrazio il circolo milanese per la generosità mostrata nell'offrire il pranzo.

concludo il mio consueto logorroico post con 2 considerazioni.

Lalina come vedi non era il caso di agitarsi. "vedrai tutto si sitemerà" (rufus a penny)

un saluto ad Andrea che ha dichiarato di lasciarci per un po', spero di rivederlo presto,
a me un po' mancherà.

ciao

Anonimo ha detto...

grazie Stefano, le tue parole ci scaldano il cuore !
Daniela

Anonimo ha detto...

Ste, hai perfettamente ragione sulla mia incomprensione del fervore calcistico...cmq ho un nipotino di quasi 6 anni che vive a Firenze e che ha girato per casa mia tutta l'estate con gli infradito della fiore..però erano solo viola, non anche rossi!!!
ivania