lunedì 25 maggio 2009

Campionato Italiano 2009 - il resoconto

ELVIO "SQUARCIA" ANCHE IL PRONOSTICO

Sabato 23 e domenica 24 maggio si è disputato a Napoli il Campionato Italiano di Scrabble 2009. I partecipanti, provenienti da ogni parte d’Italia, hanno gareggiato nelle sale e sulle terrazze nell’hotel Villa Margherita.

Ha vinto il fortissimo Elvio Squarcia − trentasei anni, di Montalto di Castro (VT) − superando in finale il campione uscente 2008, il napoletano Fausto Sirianni; titolo più che meritato, giacché Squarcia è stato l’unico dei giocatori a vincere tutte le partite disputate tra sabato e domenica. Terzo posto per il napoletano Edgardo Bellini, che ha battuto nella finalina il romano Rino D’Ambrosio.

Nel gran torneo Lettera d’Argento − riservato a tutti i giocatori che non si sono qualificati per i quarti di finale − si è imposta una gentile fanciulla, la bergamasca Margherita Singuaroli, che ha superato di un soffio la temibile milanese Michelle Belotti.

Buona l’affluenza degli esordienti, cui il torneo ha prestato particolare attenzione. Su tutti ha prevalso Mario Comite − quarantaquattro anni, cosentino − che ha realizzato una ragguardevole prestazione da giocatore esperto, superando alcuni avversari più “quotati”.

Sotto il patrocinio del vocabolario ufficiale Zingarelli 2009 sono state premiate le giocate di maggior fantasia compositiva, tra cui le parole «tabloid», «sahib», «iafetica», «videogame», «qibla».
_
CLASSIFICA FINALE
  1. Elvio Squarcia (VT) - Campione Italiano 2009
  2. Fausto Sirianni (NA)
  3. Edgardo Bellini (NA)
  4. Rino D'Ambrosio (RM)
  5. Andrea Gianni (MI)
  6. Raffaele Nardone (NA)
  7. Diego Ghilotti (LO)
  8. Alberto Capponi (MI)

TROFEO LETTERA D'ARGENTO

  1. Margherita Singuaroli (BG)
  2. Michelle Belotti (MI)
  3. Diego De Landro (NA)
  4. Christian Leri (RM)
  5. Ermanno Romano (NA)
  6. Mario Comite (RM) - esordiente
  7. Rossana lavoratorini (GE)
  8. Ivania Avolio (NA)
  9. Rosa Parrella (NA)
  10. Stefano Leone (NA)
  11. Ascanio Colacino (NA)
  12. Giancarlo Cacciapuoti (NA)
  13. Maurizio Morocutti (GE)
  14. Giuseppe De Santo (NA) - esordiente
  15. Maria Rosaria Musollino (NA)
  16. Ciro Annunziata (NA)
  17. Carla Salierno (NA)
  18. Valeria Doganiero (NA) - esordiente
  19. Vincenzo De Ruberto (NA) - esordiente
  20. Aldo Putignano (NA) - esordiente

11 commenti:

Anonimo ha detto...

evviva gli esordienti! comite dallo sguardo acuto e attento, de santo dallo sguardo dolce e concentrato, annunziata dallo sguardo allegro ma consapevole che la vita è complicata, cioè lo sguardo tipicamente partenopeo. e gli altri, freschi come il mese di maggio. evviva quelli bravi, inossidabilmente bravi.
splendido posto, splendido panorama e.. ci ho messo solo 3 ore a tornare nel profondo sud!!!!ivania

Anonimo ha detto...

cara ivania penso che per evitarti almeno una volta all'anno di andare e venire dal profondo sud, potresti tentare di farci sprofondare tutti nella parte inferiore dello stivale organizzando un bel torneo magari sulle rive dello splendido mare di calabria o sulle altrettando belle rive di uno dei magnifici laghi della sila.....parliamone!!!! rinodam.

Lalina ha detto...

Bel torneo anche se sono "evasa" due volte :-))
Un ringraziamento particolare ai gestori dell'albergo che sono stati molto gentili e disponibili e che ci hanno, praticamente, dato l'albergo in mano per due giorni; anche quando abbiamo "arronzato" una veloce caprese tra di noi prima di iniziare a giocare ;-) Grazie, grazie, grazie a Raffaele che ce lo ha consigliato! E grazie al club di Napoli per l'organizzazione :-).

Nicotorres ha detto...

Io mi permetto di fare un pò la voce fuori coro.
Se il nostro obiettivo è crescere dobbiamo migliorare molto dal punto di vista organizzativo. Prima di tutto un nuovo software più elastico che risponda alle nostre multiple esigenze e, secondo me fondamentale, un rispetto maggiore dei tempi. Non si può pensare alla domenica di iniziare a mangiare alle quattro del pomeriggio in un posto diverso da quello dichiarato in programma, dimostriamo disorganizzazione agli occhi di chi ci incontra per la prima volta.
Fermo tutto ciò rimango convinto del fatto che giocare un torneo live sia un'esperienza molto divertente che tutti i giocatori di scrabble dovrebbero provare prima o poi. Alla fine i lati positivi superano sempre di gran lunga quelli negativi.
Un grazie a tutti quelli che si sono dati da fare per l'organizzazione di questo torneo, il posto dove si è disputato era davvero incantevole.

Anonimo ha detto...

veramente ci avevo fatto un pensierino , caro Rino, per un torneuccio a maratea, qui ad ottobre si fanno ancora bagni di mare sensazionali.
ne parliamo, sì, cos' magari stavolta le critiche me le becco anche io ;)))
parliamone.
ivania

ascanio ha detto...

Io mi son divertito.... anche perdendo :-(

Anonimo ha detto...

Buona l'organizzazione, Ninfodoro, Dragone e Norrin hanno promesso che la prossima volta daranno il massimo, sopratutto riguardo all'accoglienza degli ospiti.
Ottimo l'albergo con vista mare, ottima l'osteria del pranzo, peccato essere di corsa e non aver visto Napoli.
Meglio cosi', daltronde si dice: "vedi Napoli e poi muori":P
Grazie comunque a tutti per la disponibilità, la simpatia e il divertimento.
Michelle (Pituset)

Dragone ha detto...

Grazie a voi per tutti i commenti,siamo consapevoli delle lacune e le critiche ci serviranno per il futuro,però il paragone bisognerebbe farlo col campionato 2008 di Roma e non credo che questo sia venuto peggio... C'è stata grande visibilità sui media,la sede era decisamente la più bella che ci sia mai capitato di avere finora,la convenzione per le stanze era davvero super e alcuni esordienti continuano a venire alle serate del club napoletano al quale si sono subito iscritti.
Ovvio che non ci accontentiamo e cercheremo di fare sempre meglio,a volte quando si vuole far troppo si rischia di perdere di vista le cose più semplici relative all'organizzazione.

Anonimo ha detto...

domanda:
che significa GENAMICO da plancia finale del torneo di Napoli?
Io conosco genomico, ma genamico no..
besos
Michelle

Nicotorres ha detto...

La parola è "genamici" composta da due enclisi sul verbo genare = mettere in imbarazzo, quindi letteralmente sarebbe "mettimici tu in imbarazzo"

Anonimo ha detto...

è una enclisi un po' forzata...
come spesso succede...
immagino che si dica quotidianamente:)
Michelle