sabato 10 maggio 2008

DAA

Cari amici, ripropongo un argomento di cui avevo provato a parlare all'interno di un post ma che credo sia sfuggito ai più.
Come avrete potuto notare voi stessi Omar nella proposizione della terza tappa del suo scrabble tour fa valere per le parole da tre lettere anche "daa" intesa come coniugazione del verbo daere.
Ma quindi dobbiamo considerare "daa" valida a tutti gli effetti ed aggiornare la lista delle parole da tre?

15 commenti:

norrin ha detto...

Io credo vada bene. Purtroppo il sito http://www.italian-verbs.com/ utile per coniugare i verbi arcaici non riconosce daere.

indurain ha detto...

Ma la terza persona singolare di daere non sarebbe 'dae'??
A quale tempo verbale corrisponderebbe 'daa'?

E.

Dragone ha detto...

È un campo minato quello della coniugazione dei verbi arcaici,soggetto in parte all'interpretazione ed in parte a ricerche che però sono in qualche modo estranee al dizionario in uso.
Per rendere le cose più semplici io consiglio di ufficializzare le liste da 2,3 e 4 parole da parte della FIGS ,in questo modo attraverso una commissione oppure con votazione di tutto il consiglio si potrebbe votare ogni anno le parole da inserire e decidere su quelle dubbie.

Dragone ha detto...

ad esempio facendo una ricerca sul verbo arcaico TRAERE,ho trovato TRAO

Ferroviere ha detto...

Mi intrometto nella discussione per dire che con tutto il rispetto per gli esimi linguisti che si sono espressi(e non sono ironico nel definire in questo modo omar,fausto e elvio) a mio modestissimo parere sarebbe opportuno chiedere ufficialmente un parere ad un organismo riconosciuto. Dico questo perchè penso davvero che lo scrabble sia un veicolo molto utile nion solo per l'intrattenimento ma anche pr la cultura. La dimensione ludica sulla quale noi ci poniamo può dare stimoli nuovi e interessanti al dibattito sulla liongua italiana ma se lo confiniamo al nostro interno resterà sempre un puro esercizio ludico, mentre mio pare che la federazione si ponga come obiettivo la partecipazione al dibattito culturale nazionale, la diffusione della cultura, la riflessione sullo sviluppo della lingua italiana.
Che ne pensate?
Scusate le riopetizioni ma dato il tempo a disposizione devo scrivere sempre di getto i miei commenti.
Ciao a tutti e graziwe per l'attenzione.

Ferroviere ha detto...

scusate ho dimenticato di citare il drago che nel frattempo era intervenuto :)

Dragone ha detto...

Ho trovato un libro interessante in formato e-book scritto dal prof. Vincenzio Mannucci nel 1843 il libro si intitola "analisi critica dei verbi italiani investigati nella loro primitiva origine" tale libro è consultabile anche tramite una ricerca su google in quanto è stato digitalizzato e reso pubblico.
http://books.google.it/books?hl=it&id=J2MLAAAAQAAJ&dq=
analisi+critica+dei+verbi+italiani&printsec=frontcover&source=
web&ots=TSl2WRQOC7&sig=S6WdXV9B3-oJ6JbsCoxeHavRGBU#PPP5,M1
Chi volesse una versione pdf (27,4 mb) non ha che da chiedermelo.
in particolare ci sono all'interno delle forme arcaiche e/o desuete di cui spesso discutiamo.

Dragone ha detto...

Poiché il link è troppo lungo consiglio una ricerca col titolo del libro su Google

Anonimo ha detto...

anch'io, come elvio, mi chiedo cosa sarebbe se già DAE significa o significherebbe egli dà (significherebbe perchè nessuno l'ha visto scritto). anche gianluca non ha torto quando ci invita a consultare l'accademia della crusca, p.es. E cmq dando anche ragione a diego si potrebbe stabilire che nei tornei della FIGS valgono le parole inserite nelle liste da 2 e 3 lettere col timbro della federazione. ad ogni buon conto ho incaricato un'amica che lavora nella biblioteca della sapienza, dove può consultare il grande dizionario della lingua italiana BATTAGLIA. Già in passato ci è stato utle per scoprire la provenienza del termine elasso (molto usato dagli avvocati) o del famoso riede (...alla sua parca mensa il zappatore...) di leopardiana memoria. ciao rino

Nicotorres ha detto...

Io concordo con Diego, anche se mi limiterei alle parole da due e da tre (per quelle da quattro il lavoro mi sembra improbo).
Condivido appieno anche il parere di Ferro che non trovo in contrasto con gli altri.

Dragone ha detto...

In realtà non a caso ho messo anche la lista da 4 parole perché sono mesi che ci stiamo lavorando noi del Club Napoli.
Grazie sopratutto a Fausto che ha fatto un lavoro certosino e con le revisioni di Eddi Bellini,del sottoscritto e di Stefano Leone.
Ormai la lista è da considerarsi in versione (quasi) definitiva.
La sottoporrei agli altri esperti
della comunità scrabblistica per verificare eventuali omissioni o errori di altra natura per poi poterla utilizzare come lista ufficiale.

Anonimo ha detto...

ok...ma al fine del gioco di Omar suppongo che daa sia valida, visto che lui stesso l'ha inserita nella sua personale lista di parole valide. Magari Omar, se puoi, pronunciati. :-)
Ciao

k

Nicotorres ha detto...

Vi confermo che per lo scrabble tour di Omar "daa" è valida.

Anonimo ha detto...

la ricerca presso la biblioteca della sapienza non ha dato esito, nel senso che DAERE non è proprio riportato, nè sul Battaglia, nè sul dizionario enciclopedico della lingua italiana, nè tanto meno su altri dizionari come il devoto oli. Pare che solo per lo zingarelli esista 'sto verbo. Per me il prossimo anno farebbero bene a toglierlo!!!!! E nel frattempo direi che DAA sarebbe meglio ritenerla NO BUONA. rino

Dragone ha detto...

Io all'ultimo torneo di Firenze ho contestato di proposito DAO parola non presente sul dizionario in quanto so bene che c'è solo DAERE all'infinito e DAE come unica flessione riportata ,la contestazione però l'ho persa perché anche se l'arbitro voleva darmi ragione,altri partecipanti hanno dichiarato che è da considerarsi buona se è sulla lista da tre ....
Ecco da dove partono tutti i miei interventi,o si decide di validare ratificando ufficialmente le liste, oppure si tiene come unico riferimento il dizionario ed a questo punto rimane il problema dei verbi arcaici che lo Zingarelli non coniuga lasciando la porta aperta a dubbi interpretativi e difficoltà oggettive nell'arbitraggio,già abbiamo i nostri grattacapi con le enclitiche...